1227

Ho già pubblicato alcune ricette per brioche, ma questa le supera tutte, qualche giorno fa ho provato la ricetta di un mio Amico Jerry del blog La pasticceria professionale a casa tua, un lavoro eccezionale, e ho incontrato nel suo gruppo persone squisite.

La ricetta iniziale è per i bomboloni fritti, ma avanzando un bel pò di impasto l’ho voluto usare anche in forno e il risultato è sorprendente.

Spesso quando uso i lievitati cerco sempre di approfittare del lavoro e impasto dosi abbondanti per creare diverse forme e consistenze.

queste trecce infatti sono risultate, soffici come le nuvole, si sciolgono in bocca e mi hanno fatto tornare bambina, quando andavo a scuola e portavo con me sempre una di queste trecce da mangiare in pausa.

TRECCE DI BRIOCHE CON ZUCCHERO

Ingredienti per il primo impasto:
350 ml di latte intero
500 gr Farina Manitoba
7 gr di lievito di birra secco
 
Ingredienti per il secondo impasto:
150 gr di uova fresche (le uova vanno pesate senza il guscio)
100 gr di tuorli
500 gr di farina Manitoba
100 gr di zucchero semolato
200 gr di burro
50 gr di latte in polvere (si può omettere se non riuscite a trovarlo)
10 gr di miele di acacia
20 gr di rum
10 gr di sale
una bacca di vaniglia (solo la polpa)
10 gr di buccia di arancia essiccata (la ricetta la trovi qui)
Se non hai quest’ultimo ingredienti puoi tranquillamente sostituirlo con la buccia grattugiata fresca di limone o di arancia o anche un misto di entrambe.
A parte per la composizione finale 
Marmellata di Arancia
Zucchero semolato
 

Impastate gli ingredienti del primo impasto e fate lievitare fino al raddoppio del volume, mantenendo una temperatura di 27°

Fotor0906181052

Dopo aver fatto lievitare il primo impasto, procediamo ad aggiungere gli altri ingredienti.

Nella planetaria (consigliatissima per questo genere di impasti), sbattere con la frusta le uova (uova e tuorli) e lo zucchero, basta amalgamarli, non devono montare.

Adesso aggiungere il latte in polvere, il miele, il rum, la farina setacciata e l’impasto fatto in precedenza, azionare la planetaria con il gancio per impasti, e a velocità bassa impastare fino ad incordare bene.

L’impasto dovrà attaccarsi al gancio e lasciare il boccale pulito, adesso bisognerà aggiungere il burro a temperatura ambiente e a tocchetti, un pò alla volta e incordare di nuovo l’impasto.

Alla fine aggiungere il sale e gli aromi (vaniglia, limone e arancia)

Mettere a lievitare per 3 ore coperto da pellicola trasparente. Oppure potete mettere l’impasto a riposare per mezz’ora e mettere in frigo per tutta la notte.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Fotor091317141

Dopo la seconda lievitazione, tagliare la pasta a pezzi di circa 80 gr, ogni pezzo dovrà essere diviso in tre cordoncini e fare le classiche trecce a tre, se non avete voglia potete fare delle classiche palline la bontà sarà la stessa.

Mettere le trecce nella teglia con carta forno ben distanziate, e far lievitare nuovamente fino al raddoppio (circa uno o due ore dipende dalla temperatura esterna, io consiglio sempre di metterli nel forno spento con la luce accesa)

Quando la lievitazione è completata, accendere il forno a 180°, spennellare le trecce con tuorlo e latte di pari peso, e infornare per 15 minuti.

Quando sono cotte lasciarle raffreddare e spennellare con marmellata di Arance  e zucchero semolato.

Se volete si possono congelare sia cotte, senza quest’ultimo passaggio, che crude, dopo aver formato le trecce, senza farli lievitare di nuovo, in questo caso, consiglio di tirarli dal freezer la sera, metterli in teglia per scongelarli e lievitare e la mattina dopo infornare.

Leggi le altre preparazioni con lo stesso impasto:

BOMBOLONI AL FORNO

BOMBOLONI FRITTI

2 Comments on TRECCE DI BRIOCHE CON ZUCCHERO

  1. Chiara
    28 settembre 2014 at 23:19 (3 anni ago)

    Cara Katia, la tua ricetta è da provare assolutamente.
    Bravissima!
    :*

  2. cucinareinsiemeate
    29 settembre 2014 at 8:33 (3 anni ago)

    Grazie Chiara, provale sono sofficissime, e se ne fai troppe le puoi congelare come ho già scritto nella ricetta.
    Grazie mille

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*