Basta semplicemente tagliare la buccia a spicchi e metterla ad asciugare per bene, in questo periodo la cosa più semplice da fare e metterla in un tovagliolo di carta e poggiarla sopra i termosifoni, vedrete che in due giorni la buccia è completamente secca.

Se non si ha la possibilità dei termosifoni, basta metterla nel forno a bassa temperatura per almeno un’ora.

Quando la buccia è abbastanza secca e asciutta basta semplicemente tritarla con un robot da cucina e il gioco è fatto.
Adesso avremo il nostro aroma di arancia naturale e profumatissimo.

Io l’ho già usata in tante occasioni…. presto pubblicherà le altre ricette

Questo è un esempio

RAGU’ DI TONNO E CILIEGINO ESSICCATO PRONTO IN 10 MINUTI

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

8 Comments on BUCCIA D’ARANCIA ESSICCATA

  1. Azzurra
    19 marzo 2014 at 0:46 (4 anni ago)

    Quanto mi piace trovare qualcuna che fa le cose come me. Pensa che per me questa cosa non ènuova in quanto la usava mia mamma da sempre. Lei era solita ad ogni arancia sbucciataa spirale, conservare la buccia appesa che si essiccava dopo giorni. Noi usimo molto l’aroma dell’arancia in tante preparazioni. Io ora faccio come hai detto tu, la metto sui radiatori; ma ti dico anche che la metto in un barattolo con lo zucchero e questo si impregna del suo profumo. Ciao

  2. Rosetta
    19 marzo 2014 at 7:02 (4 anni ago)

    Ma tu togli il bianco della buccia ?
    Io l’ho fatto e pubblicato sul mio blog e in un forum di cucina, ha avuto molto successo ma sto bene attenta a togliere solo la buccia gialla, altrimenti si sente l’amaro del bianco.
    Se vuoi vedere il mio blog, è qui: http://ilfogolar.blogspot.it/2011/02/polvere-doro.html#links
    Buona giornata
    Mandi

  3. Rosy
    19 marzo 2014 at 21:35 (4 anni ago)

    grazie mille per aver condiviso questa bellissima idea, ricordo che mia nonna essiccava le bucce al caminetto, hanno un aroma intenso e speciale:))

  4. katia B
    28 marzo 2014 at 6:36 (4 anni ago)

    Grazie mille per l’idea….e poi rimane un profumo in casa

  5. katia B
    28 marzo 2014 at 6:40 (4 anni ago)

    Grazie ma io non tolgo l’amaro… non avevo mai visto prima… la tua presentazione ma solo in un programma di cucina….

  6. katia B
    28 marzo 2014 at 6:41 (4 anni ago)

    Si è un bel profumo…. e puoi risparmiare tantissimo

  7. Conny Minna
    28 marzo 2014 at 14:22 (4 anni ago)

    ma lo sai che io non ci avevo pensato mica?Grazie per il consiglio davvero!

  8. katia B
    1 aprile 2014 at 5:54 (4 anni ago)

    Si a volte le cose semplici ci sfuggono dalla mente…. questa ricetta è utilissima

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*