SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

0744

Quando si parla di pesce c’è sempre lo zampino di mio marito, lui è l’esperto in campo e io eseguo solo gli ordini. Questa volta ci siamo dati alla bella vita però, perchè il piatto è stato realizzato da lui interamente, dalla pulizia alla cottura, io mi sono limitata a fotografare qualche semplice passaggio e a tenere il pupo sfrenatissimo. La pasta allo scoglio è uno dei piatti che all’apprenza sembra complesso, ma è semplicissimo e (inutile dirlo ma ) buono !!!! A parte la pulizia dei molluschi e del pesce, l’unica cosa da fare e passare tutto in padella con tempi un pò differenti. Passiamo alla ricetta e spero di spiegarvi tutto per bene.

SPAGHETTI ALLO SCOGLIO
Ingredienti per 4 persone:
(le dosi sono molto indicative, infatti a me ne avanza sempre un pò che uso dopo un paio di giorni per fare un profumato risotto)
200 gr di cozze pulite e sgusciate (tenete da parte qualcuna con il guscio per decorazione)
100 gr di vongole ben spurgate
1 calamaro pulito (circa 100\200 gr)
1 seppia pulita piccola (circa 100\200 gr)
20 gamberetti
pomodori tipo ciliegino
uno spicchio di aglio
1 bicchiere di vino bianco
Prezzemolo fresco qualche ciuffetto
sale pochissimo
olio evo qb
Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email
Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso
PicMonkey CollagePulite per bene tutto il pesce, lavate le vongole, e aprite le cozze a crudo, se non siete capaci, allora lo farete in padella come per le vongole.
Tagliate a striscioline la seppia e il calamaro, sgusciate i gamberi.
In una casseruola piuttosto larga scaldare un pò d’olio e buttare prima le cozze (se non riuscite ad aprirle a mano), dopo un minuto anche le vongole e chiudere con coperchio, appena i molluschi si apriranno spegnete il fuoco.
Con tanta pazienza pulite i molluschi dal guscio, ma non buttate l’acqua di cottura, quella è molto importante per un sapore ancora più accentuato.
Nella stessa padella dove abbiamo fatto aprire le vongole, aggiungiamo un altro giro di olio e l’aglio tritato, facciamo rosolare, versiamo prima le seppie e i calamari e li facciamo cuocere per due minuti, poi aggiungiamo i gamberi e i molluschi (ricordatevi di lasciarne qualcuno con il guscio) con l’acqua che abbiamo tenuto da parte in precedenza.
Appena si scalda tutto per bene, sfumiamo con il vino e aggiungiamo i pomodori a pezzetti, saliamo e finiamo la cottura (circa 10 minuti)
A parte cuocere la pasta e condire con il sugo appena pronto, spolverare con del prezzemolo fresco e buon appetito

Pubblicato da cucinareinsiemeate

Semplicemente ho dovuto imparare per spirito di sopravvivenza, e da cosa nasce cosa eccomi qui, speriamo bene!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.