1213

 

Da leccarsi i baffi. Vedo i giro tanti blog, anche troppi direi, ormai vanno di moda gli insegnanti di cucina, che non hanno mai fatto una scuola di categoria, esistono i Blogger che hanno iniziato tre giorni fa, ora mi sono scocciata, a volte prima di arrivare a leggere la ricetta, ti devi sorbire, minuti e minuti di letture insignificanti, “ho fatto questa ricetta perchè bla bla bla, in pan di spagna si fa così, viene meglio così e bla bla bla. Penso che un blog di cucina sia un piccolo ricettario con le pagine sempre aperte, pronto per essere sfogliato da chiunque passi. Non mi interessa perchè tu in questo momento abbia deciso di scriverla o di pensarla, o di inventarla (perchè ormai sono tutti anche inventori di ricette), per me la cosa importante è che i miei lettori, provino la ricetta e pensino, Cavoli…. Katia ha scelto una validissima ricetta, è proprio buona e riesce bene. Penso che il vero spirito del blogger debba essere condividere le proprie esperienze in cucina, e prima di pubblicare una ricetta, debba almeno provarla qualche volta, non una però, giusto per riempire pagine e pagine.

Dopo questa prolissa premessa (non è mia abitudine e mi scuso) passo a mettervi a conoscenza di un primo saporito e gustoso, fatto con funghi e pancetta, un’ottima base anche per una lasagna (la ricetta)

Ingredienti per 4 persone circa:
1\2 cipolla tritata finemente
150 gr di pancetta coppata
400 gr di funghi freschi tipo cardoncelli (ma anche quelli misti vanno benissimo)
1 lt di passata di pomodoro
un bicchiere di vino bianco da cucina
basilico, alloro Qualche foglia
olio evo e sale qb
Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email
Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Fotor0101821460

In una pentola in acciaio inox rosolare la cipolla con un filo di olio, aggiungere la pancetta, e i funghi, salare e cuocere per 10 minuti, a questo punto sfumare con il vino, e dopo averlo fatto evaporare aggiungere la passata di pomodoro.
Cuocere per almeno un paio di ore a fuoco bassissimo.
A metà cottura regolate di sale la passata.
Con questo ragù potete condire la pasta o usarla come base per una lasagna alternativa.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.