ROTOLONE DI FARRO FARCITO CON FUNGHI E PESTO

 
Iniziamo con la ricetta
Ingredienti:
1 kilo di farina Eincorn
700 gr di acqua tiepida
5 gr di lievito di birra fresco
sale 12-15 gr a vostro piacimento
Un pò di farina di semola rimacinata per aiutarsi nelle pieghe


La sera prima Impastare il tutto nella planetaria fino a far incordare bene….deve venire in impasto morbido e umido, e mettere in frigo coperto con pellicola.
 
Il giorno dopo (6 ore circa prima di infornare) tirate fuori dal frigo l’impasto, sgonfiatelo e impastatelo di nuovo.
Mettetelo nuovamente coperto con pellicola nel forno tiepido ma spento con la luce accesa.
Appena sarà gonfiato versatelo sulla spianatoia e con l’aiuto di un pò di farina di semola 
stendiamo la pagnotta con le mani, senza bisogno di usare il mattarello.
Formare un rettangolo, e piegare come si vede in foto (piega i due lati uno sopra l’altro)
ripeti questo passaggio per un paio di volte di fila, e poi fai riposare nuovamente l’impasto.
Questa volta basta anche un’oretta, se tieni sempre la pagnotta al caldo.
Adesso basta tagliare l’impasto in palline da 200 gr l’una ( ma si può fare anche un rotolo unico)
Stendere con il mattarello, farcire con tutto quello che più ci piace.
 
 
Io ho preparato diverse farciture:
Prima farcitura:
Pesto genovese: Basilico abbondante usate le foglie più tenere, olio evo, sale, pinoli, aglio fresco e possibilmente quello nuovo, parmigiano o grana grattugiato.
La ricetta richiede il mortaio, ma la praticità ti urla usa il tritatutto e vince sempre la praticità…..
funghi champignon mignon trifolati 
stracchino
Seconda farcitura:
Funghi champignon mignon trifolati
stracchino e mortadella
Terza farcitura (richiesta dai più piccoli)
Semplimente stracchino e wurstel alla griglia
 
Dopo aver preparato le varie farciture, basta arrotolare per be, piegare i lati sotto il roto, per evitare che in cottura si possano aprire, spennellare con un filo di olio e infornare in forno già caldo a 200° ventilato per circa 20 minuti.
Ognuno conosce il proprio forno, quindi ci si regolerà di conseguenza.

 

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Pubblicato da cucinareinsiemeate

Semplicemente ho dovuto imparare per spirito di sopravvivenza, e da cosa nasce cosa eccomi qui, speriamo bene!!!!!!

16 Risposte a “ROTOLONE DI FARRO FARCITO CON FUNGHI E PESTO”

  1. Sei stata eccezionale!!!!
    Quanto lavoro e quanta pazienza, di sicuro saranno buonissimi……
    Se potessi mangiarli, sceglierei funghi e stracchino, senza mozzarella!!!!
    Beati voi………….. (solo sana invidia)
    Ciao, Nadia

  2. Katia, questo rotolo è meraviglioso, troppo sfizioso e meravigliosamente invitante, mi sta venendo di nuovo fame nonostante abbia già cenato:))bravissima, e complimenti per la bellissima ricetta e in bocca al lupo per il contest:)
    Un bacione e buona domenica:)
    Rosy
    Rosy

  3. allora partiamo da un presupposto importante io quando vedo impasti a lunga lievitazione vado in estasi, e per me già quella ricetta vale più di qualsiasi altra cosa, per me un impasto deve essere morbido e croccante fuori, areoso e pieno di buchi dentro, e questo devo dire ha tutte le caratteristiche che mi servono, ok proverò il tutto addirittura usando le tue farciture che mi inspirano moltissimo.

  4. p.s. visto che sei passata da me ti confido un segreto, di Trapani è mia mamma e il cous cous lo facciamo anche noi quello vero, quello profumato, quello con l’aglio, con gli scorfani, o i fagiani insomma con tutti quei bei pesci grassi che fanno del cous cous trapanese il migliore in assoluto e nel blog troverai anche il passo passo, Un bacio e piacere di conoscerti

  5. Bella ricetta, grazie! Ti inserisco subito la foto nell’album, ti chiedo solo di mettere il banner del contest nella barra laterale, come da regolamento al posto di quello di Molino Grassi, grazie ancora 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.