ZUCCOTTO DI PANETTONE ALLE DUE CREME

C’è un detto che dice:
Non tutte le ciambelle nascono con il buco….
infatti anche se in ritardo devo per forza ancora postare qualche ricetta natalizia…. sperando di riuscire a finirle prima di San Valentino….
tutto inizia nel lontano 1979, nooooooo scherzo …..
Da un pò di anni mi diletto a fare, per le feste di Natale, il pandoro e il panettone…..
ma abitando da un pò in un piccolo paese a volte ho difficoltà nel reperire ingredienti ed attrezzature, poi con il bambino spesso (ragazze non fatelo mai) mando mio marito a comprare le cose che mi servono all’ultimo minuto….
Infatti il giorno prima di preparare il Panettone, mandai il mio caro maritino a comprare (all’unico store disponibile) gli stampi di cartone, sottolineando che mi servivano da 1kg…..
Quindi convinta che fossero quelli esatti, il giorno dopo preparo tutto e lascio in forno a lievitare…..
In effetti la sera stessa ho visto che lo stampo mi sembrava un pò grandino, ma per carità non potevo mai pensare che mio marito avesse sbagliato!!!!!!
MAI DUBITARE (ah…. ah…. ah….)
La mattina dopo ne ho quasi la conferma, il panettone era cresciuto benissimo, ma non aveva raggiunto il bordo…… anzi dovrebbe quasi superarlo prima di infornare…..
Quindi (sempre per avere fiducia in LUI) aspetto pensando che fosse stata una nottata fredda…..e finalmente nel primo pomeriggio inforno questi benedetti panettoni…..
e woilà…… incido, inforno, e a metà cottura……. l’angoscia, il panettone sta sprofondando…..
uffa ma che sta succedendo!!!!!
Mi è sempre venuto benissimo….. e guarda di quà e guarda di là
mi sorge un dubbio……
Ma che misura erano gli stampi???????
da 1,250 kg
e no da 1 kg
e che cavolo, ma non è difficile basta girare la confezione e leggere no?
Per me è semplice, ma evidentemente per alcuni non lo è…..
Mio marito ha detto, a me sembravano come quelli dell’anno scorso….
La risposta penso la immaginate….
non oso scriverla….
Deduzione panettoni impresentabili, ecco la dimostrazione:
Ma il problema è che non sapevo che altro fare…. o meglio avevo preparato due panettoni per il capodanno e non avevo voglia e Testa, per fare altro….. ero veramente molto stanca….
Poi ho avuto un’idea… e se ci faccio un zuccotto????
E finalmente ecco il dolce per il mio 2014
ZUCCOTTO DI PANETTONE ALLE DUE CREME

RICETTA PER IL PANETTONE
Le dosi sono per due panettoni da 1 Kg

primo impasto:
150 gr di farina 00 

90 ml di acqua
10 gr di lievito di birra

secondo impasto
500 gr di farina manitoba
150 gr di zucchero
200 ml di latte
3 uova
2 gr di lievito di birra
terzo impasto
200 gr di burro morbido
4 tuorli
300 gr di farina manitoba
3 cucchiaini di miele d’acacia
130 gr di zucchero
scorza grattugiata di 1 arancia
e di 1 limone
2 cucchiai di estratto di vaniglia
200 gr di gocce di cioccolato
5 gr di sale

primo impasto (consiglio di iniziare verso le 10:30 la mattina)
sciogliere il lievito nell’acqua tiepida,poi unire la farina e preparare un panetto coprire e lasciare lievitare x 4 ore o comunque fino al raddoppio del volume (coprite e mettetelo nel forno spento con la luce accesa)
Dopo le 4 ore…..secondo impasto ho unito lo zucchero sciolgo il lievito in 50 gr di latte unire all’impasto il latte con lievito le uova la farina manitoba e il restante latte lavorare bene l’impasto x 30 min. con la planetaria a media velocità.

 lievitare 5 ore coperto con la pellicola (fino a raddoppio del volume)
preparo il terzo impasto riprendete la pasta unire la farina i tuorli il miele lo zucchero e il sale e il burro e le scorze grattugiate e la vaniglia impastare per 15 minuti con la planetaria, aggiungere la cioccolata e la frutta candita, dare un’altra piccola impastata per unire gli ingredienti e dividete l’impasto in due stampi da 1 Kg

lasciare lievitare l’impasto tutta la notte dentro al forno spento con luce accesa La mattina dopo che ha lievitato 10 ore (deve raggiungere il bordo)incido la superficie dei panettoni con un taglio a croce.inforno a 160° x 35 min. con forno ventilato Fate sempre la prova stecchino, ma solo quando siete alla fine della cottura.Se vedete che si stà colorando un pò troppo coprite con carta stagnola e continuate a cuocere.
Lo so il post è un pò lungo ma ne vale la pena……il panettone è troppo buono.

RICETTA PER LE CREME:crema alla vaniglia:
latte 500 ml
zucchero 120 gr
farina 00 70 gr (in sostituzione si può usare l’amido di mais)
4 tuorli
una bacca di vaniglia

Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e il latte (che è stato fatto bollire con la vaniglia e filtrato) mettere sul fuoco ad addensare girando spesso per evitare i grumi, non fatela cuocere troppo, appena si addensa è pronta. coprire con pellicola a contatto

Per la crema al cioccolato:
latte 300 ml
acqua 300 ml
zucchero 100 gr
farina 00 40 gr (in sostituzione si può usare l’amido di mais)
4 tuorli
100 gr di cioccolato fondente
Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina, il latte e l’acqua, mettere sul fuoco ad addensare girando spesso per evitare i grumi, non fatela cuocere troppo, appena si addensa spegnere il fuoco e aggiungere il cioccolato fondente, coprire con pellicola a contatto.

Quando abbiamo tutto pronto e freddo, iniziamo a formare lo Zuccotto:
Foderare una ciotola, delle dimensioni desiderate, con pellicola trasparente.
Rivestire la ciotola con le fette di panettone, inzuppare con ALKERMES PALLINI, versare metà crema alla vaniglia, mettere altre fette di panettone inzuppato di ALKERMES PALLINI, versare metà di crema al cioccolato, e così via fino a fare l’ultimo strato con le fette di panettone (consiglio di tagliare le ultime fette un pò più spesse dato che lo zuccotto verrà capovolto) e inzuppare leggermente.
Mettere tutto in frigo per una notte (deve rassodare bene)
Capovolgere e rivestire con panna montata.
Decorazioni fatte con pasta di zucchero Kelmy
Scusate la lunghezza, ma le ricette sono tante……

primo impasto (consiglio di iniziare verso le 10:30 la mattina)
sciogliere il lievito nell’acqua tiepida,poi unire la farina
e preparare un panetto 
coprire e lasciare lievitare x 4 ore o comunque fino al raddoppio del volume (coprite e mettetelo nel forno spento con la luce accesa)
Dopo le 4 ore…..secondo impasto ho unito lo zucchero
sciolgo il lievito in 50 gr di latte
unire all’impasto il latte con lievito le uova la farina manitoba e il restante latte
lavorare bene l’impasto x 30 min. con la planetaria a media velocità.
 lievitare 5 ore coperto con la pellicola (fino a raddoppio del volume)
preparo il terzo impasto
riprendete la pasta unire la farina i tuorli il miele
lo zucchero e il sale e il burro e le scorze grattugiate
e la vaniglia
impastare per 15 minuti con la planetaria, aggiungere la cioccolata e la frutta candita, dare un’altra piccola impastata per unire gli ingredienti e dividete l’impasto in due stampi da 1 Kg
lasciare lievitare l’impasto tutta la notte dentro al forno spento con luce accesa
La mattina dopo che ha lievitato 10 ore (deve raggiungere il bordo)
incido la superficie dei panettoni con un taglio a croce.inforno a 160° x 35 min. con forno ventilatoFate sempre la prova stecchino, ma solo quando siete alla fine della cottura.
Se vedete che si stà colorando un pò troppo coprite con carta stagnola e continuate a cuocere.
Lo so il post è un pò lungo ma ne vale la pena……
il panettone è troppo buono.
RICETTA PER LE CREME:
crema alla vaniglia:
latte 500 ml
zucchero 120 gr
farina 00 70 gr (in sostituzione si può usare l’amido di mais)
4 tuorli
una bacca di vaniglia 


Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e il latte (che è stato fatto bollire con la vaniglia e filtrato) mettere sul fuoco ad addensare girando spesso per evitare i grumi, non fatela cuocere troppo, appena si addensa è pronta. coprire con pellicola a contatto

Per la crema al cioccolato:
latte 300 ml
acqua 300 ml
zucchero 100 gr
farina 00 40 gr (in sostituzione si può usare l’amido di mais)
4 tuorli
100 gr di cioccolato fondente
Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina, il latte e l’acqua, mettere sul fuoco ad addensare girando spesso per evitare i grumi, non fatela cuocere troppo, appena si addensa spegnere il fuoco e aggiungere il cioccolato fondente, coprire con pellicola a contatto.
Quando abbiamo tutto pronto e freddo, iniziamo a formare lo Zuccotto:
Foderare una ciotola, delle dimensioni desiderate, con pellicola trasparente.
Rivestire la ciotola con le fette di panettone, inzuppare con ALKERMES, versare metà crema alla vaniglia, mettere altre fette di panettone inzuppato di ALKERMES, versare metà di crema al cioccolato, e così via fino a fare l’ultimo strato con le fette di panettone (consiglio di tagliare le ultime fette un pò più spesse dato che lo zuccotto verrà capovolto) e inzuppare leggermente.
Mettere tutto in frigo per una notte (deve rassodare bene)
Capovolgere e rivestire con panna montata.
Decorazioni fatte con pasta di zucchero 
Scusate la lunghezza, ma le ricette sono tante……

Oppure quello che vi piace di più l’importante che il peso sia sempre 200 gr (io ne ho fatto uno con 100 gr di cioccolato e 100 gr di arancia candita, e un’altro con 100 gr di frutta candita mista e 100 gr di uva passa)

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

 

Pubblicato da cucinareinsiemeate

Semplicemente ho dovuto imparare per spirito di sopravvivenza, e da cosa nasce cosa eccomi qui, speriamo bene!!!!!!

44 Risposte a “ZUCCOTTO DI PANETTONE ALLE DUE CREME”

  1. Vabbè, oggi è S. Biagio. Ho sentito in radio che entro oggi andavano consumati i pandoro e i panettoni! Tu hai fatto il post!! Sempre gradito, tutto ciò che è dolce, almeno x me. A presto

  2. eccomi da te e scusami per il ritardo,ti seguo anch’io molto volentieri…complimenti per lo splendido riciclo che hai fatto dei panettoni…di sicuro ora sono piu’ golosi…brava 🙂

  3. Bravissima Katia, hai utilizzato un panettone buonissimo fatto con ingredienti genuini per realizzare un golosissimo dolce…ti faccio i miei migliori complimenti, è sicuramente buonissimo:))
    un bacione e buona settimana:))
    Rosy

  4. Eh, mai fidarsi dei mariti…riescono sempre a combinarne una e poi con la faccia da innocentini si discolpano in maniera assurda.
    Beh, in compenso lo zuccotto è venuto benissimo, quindi la pena capitale per il marito è rimandata al prossimo pasticcio che combinerà…tanto i mariti riescono sempre a trovare un pasticcio da combinare ;-))

  5. mmm che bontà , la ricetta è davvero strepitosa , la riproporro anche io ami mie commensali domenica prossima , grazie e ankora complimenti

  6. ahahahahh hai fatto benissimo!!!!! anche a me a volte gli impasti non riescono proprio bene ma non butto mai…..recupero sempre inventando nuovi piatti! ottimo il panettone trasformato in zuccotto!

  7. Purtroppo il tuo stesso problema l’ho avuto io… Gli stampi erano grandi e l’impasto non raggiungeva mai il bordo… Poi alla fine si è afflosciato ma comunque lo abbiamo consumato ugualmente, il sapore era ottimo anche se non bellissimo. 🙂 Ottima idea quella di preparare uno zuccotto!

  8. grazie mille, mi fa molto piacere io ero tanto delusa della mancata riusciuta dei panettoni… invece, non tutti i mali vengono per nuocere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.