PASTICCIO DI CRAUTI

Ormai è tempo di cavoli…..
e apriamo le danze….
il mio orto sta scoppiando di tutto…. broccoli, cavolfiori, cavoli, cicorie, cime di rapa……
insomma non manca niente, potrei andare a vendere al mercato.
Non che non ci abbia mai pensato, ma il lavoro nella terra è molto duro
e per noi va bene così
coltiviamo solo per le necessità familiari, é comunque un risparmio sia di denaro ma soprattutto di SALUTE
Ormai bisogna stare attentissimi quando si fa la spesa, non si sa mai quello che si porta in casa.
Specie ai mercati rionali…… mettono le bancarelle, senza un nome, non si sa da dove viene la roba e nè tanto meno quanto costa….
Nel sud, ormai, non penso si possa aggiustare questa storia….
Ci sono le leggi ma chi le rispetta?????
Se i primi sono i Vigili che non fanno niente????
Quante volte li vedo in divisa a fare la fila per comprare la frutta???
Ma non stavano lì per vigilare!!!!!!!
Ma chissà forse me ne vado in Bulgaria anche io…..
Meglio che cucino va.
Ingredienti:
1 kg cavolo cappuccio
200 gr macinato di maiale
2 uova
2 cucchiai di latte
2 sottilette
Condimento con Aceto Balsamico di Modena igp Rosso
2 cucchiaio Salsa di soia
1 spicchio di aglio
2 cucchiai Pan grattato (più quello che serve per la teglia)
50 gr formaggio tipo grana grattugiato
olio
Preparazione:
Tagliare e pulire il cavolo.
Una parta circa 300 gr li passiamo in padella con un pò d’olio (ci serviranno insieme alla carne)
Quindi, mettere l’olio nella padella, far riscaldare un pò e aggiungere il cavolo, farlo appassire un pò, senza salarlo.
Far asciugare l’acqua di cottura e scolare.
La verdura deve essere asciutta perchè dovremo mischiarla con la carne.
A questo punto prepariamo il pasticcio
Mettiamo in una terrina:
La carne, le verdure cotte in precedenza, il latte, le uova, il formaggio, il pan grattato, 1 cucchiaio di salsa di soia e 1 cucchiaio di Condimento con Aceto Balsmaico di Modena igp Rosso
Mescolare bene tutti gli ingredienti, preparare una teglia con olio e mollica di pane (come per le torte burro e farina)
versare l’impasto di carne nella teglia e livellare bene (un trucco è quello di bagnarsi leggermente le mani
e schiacciare bene)
A questo punto spolverare con altra mollica di pane, formaggio e sottilette.
Infornare a 170° per 20 minuti o comunque fino a cottura.
A parte mentre la carne cuoce stufare il restante cavolo cappuccio che ci servirà come contorno.
In padella olio e aglio, appena riscalda un pò versare la verdura e chiudere con coperchio.
A metà cottura aggiungere un cucchiaio di salsa di soia (o se preferite un pizzico di sale), ultimare la cottura e servire come contorno.
Buon Appetito.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Pubblicato da cucinareinsiemeate

Semplicemente ho dovuto imparare per spirito di sopravvivenza, e da cosa nasce cosa eccomi qui, speriamo bene!!!!!!

53 Risposte a “PASTICCIO DI CRAUTI”

  1. Lascia perdere la Bulgaria! Io adoro i crauti. Peccato che in casa sia l’unica ad adoperare l’aglio. Per cui raramente me lo concedo. Comunque non avevo mai visto questa ricetta. È da seguire. Grazie

  2. Molto sfizioso e gustosissimo questo pasticcio, complimenti Katia, mi sta venendo troppa voglia di assaggiarlo nonostante abbia già cenato:)
    un bacione, buon inizio settimana e grazie per aver condiviso questa buonissima ricetta:)
    Rosy

  3. Buono questo pasticcio! Complimenti per il tuo orto, mi piacerebbe moltissimo averne uno 🙂
    Quasi quasi vengo anche io in Bulgaria 🙂 Buona giornata
    Se ti va passa da me

  4. Il tuo piatto è eccezionale. Pure io sono pro-orto, anche il mio orticello è pieno di cavolfiori e finocchi. L’aceto guerzoni da quel tocco il più per un piatto speciale. complimenti e buona fortuna.

  5. La ricetta è davvero appetitosa, e condivido in pieno l’idea dell’orto “familiare”;io che sono del Sud , della provincia della terra dei fuochi, ho la fortuna che abbiamo un piccolo orticello che mio padre cura, ma non sono solo i vigili che devono “vigilare”, ma tutte le istituzioni, che sanno ma non parlano…

  6. Una ricetta davvero buonissima e anche tanto saporita..anche io come te ho il mio orticello che in questo periodo mi regala delle belle soddifsfazioni e tante verdura fresca e genuina e credo che questo pasticcio lo rifarò molto presto…In bocca al lupo per il contest!!!

  7. Non sò mai come cucinare i crauti ,la tua ricetta mi ispira molto ,deve essere buonissima ,ti invidio perchè hai la possibilità di coltivare le verdure in questo modo qualità e gusto sono garantiti.

  8. si mi fa piacere conoscere una simil contadina come me…. è un grande onore….. sò il lavoro che c’è dietro un piccolo orto

  9. infatti… anche io sto benissimo, da quando seguo la dieta mediterranea…. solo prodotti di stagione e il più possibile bio… infatti ho il mio orto proprio per questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.