Genovesi Ericine di Maria Grammatico

genovesi di erice

Genovesi Ericine di Maria Grammatico

genovesi di erice

Le genovesi ericine sono dei dolcetti di pasta frolla ripieni di crema pasticcera o di ricotta, ne ricordo ancora il profumo.

Appuntamento fisso era ogni volta che da Trapani, ci si spostava ad Erice per una passeggiata o semplicemente per andare a prendere le genovesi.

Quando inizi ad entrare per le straduzze del paese, inizi già a sentire il profumo di frolla calda e di pasta di mandorle, Erice è un paese da favola.

La signora Maria Grammatico è la più brava a farle (così dicono), quindi ho provato a fare la sua ricetta trovata in un libro e ritrovata anche sul web.

Parere personale!!!!!!! la frolla non mi pare sia proprio la stessa, forse la signora Maria non ci ha svelato proprio tutti i segreti.

Genovesi Ericine

Le genovesi che ho preparato non sono altro che dei biscotti di frolla farciti con una crema pasticcera leggera. Ad Erice si trovano anche ripiene di ricotta e gocce di cioccolata, oppure con nutella.

Ingredienti per circa 30 Genovesi

PASTA FROLLA:

  • 250 gr di farina 0 (io ho usato la farina di farro)
  • 250 gr di semola rimacinata
  • 200 gr di burro morbido
  • 200 gr di zucchero semolato fine
  • 4 tuorli
  • 5-6 cucchiai d’acqua fredda

Versare in planetaria le farine setacciate, lo zucchero e il burro e lavorare il tutto con il gancio foglia o K, quando il tutto verrà “sabbiato” cioè assumerà l’aspetto della sabbia bagnata aggiungiamo un tuorlo alla volta e infine l’acqua.

Formare una palla, senza lavorarlo troppo e tenere la frolla in frigo per un’ora coperta con pellicola trasparente o in un contenitore ermetico.

Nel frattempo prepariamo la crema pasticcera leggera.

CREMA PASTICCERA:

  • 500 gr di latte intero
  • 150 gr di zucchero
  • 2 tuorli
  • 40 gr di amido di mais (maizena)
  • scorza grattugiata di mezzo limone

In un pentolino scaldiamo quasi a bollore il latte, a parte sbattiamo i tuorli con lo zucchero creando una cremina, dopo aggiungere anche l’amido.

Quando il latte sarà abbastanza caldo, versiamo la crema di tuorli, zucchero e amido nel latte, aggiungendo anche la buccia di limone grattugiata.

Portiamo la crema alla temperatura di circa 85 gradi, facendo cura a rigirare sempre con una frusta per evitare che si attacchi sul fondo.

Se non avete un termometro per cucina, allora fate bene attenzione e fermate la cottura della crema solo quando la vedrete visibilmente ben addensata.

Versate la crema calda in un contenitore di vetro, e coprite con pellicola a contatto fino al raffreddamento completo.

passo passo

A questo punto stendiamo la pasta frolla a circa mezzo cm di altezza, non vi consiglio di farla troppo sottile.

Con un coppapasta dentellato (va benissimo anche il liscio) formiamo dei cerchi, io uso il diametro di 10 cm.

Versiamo al centro di un cerchio un cucchiaio abbondante di crema, e chiudiamo con un altro cerchio sopra, come vedete in foto.

Sistemiamo le genovesi ericine in teglia su carta da forno e inforniamo a 200-220° in modalità ventilata per circa 15 minuti.

Le genovesi devono cuocere velocemente, altrimenti la crema all’interno inizierà a creare vapore e la superficie di frolla tenderà a spaccare.

 

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

 

Pubblicato da cucinareinsiemeate

Semplicemente ho dovuto imparare per spirito di sopravvivenza, e da cosa nasce cosa eccomi qui, speriamo bene!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.