POLPETTONE SPEZIATO DI TACCHINO

16639

La cena a volte è sempre un mistero, non riesco a cucinare sempre le solite cose, ma non si può neppure esagerare nelle preparazioni, (gli anni passano e la ciccia potrebbe aumentare da un momento all’altro). Niente di più semplice, che preparare con i soliti ingredienti sempre piatti diversi, mi diverto moltissimo, e mi ricordo, che mia madre, (un pò negata in cucina) mi preparava spesso le polpette o il polpettone con le verdure. Io ho voluto dare un tocco di mio e ho rivisitato un pò un classico della cucina di casa mia, con qualche spezia e un bel pezzo di formaggio Le Gruyère, un famoso formaggio svizzero, ma senza buchi e dal profumo intenso e deciso.

POLPETTONE SPEZIATO DI TACCHINO
Ingredienti per 4 persone:
400 gr di petto di tacchino macinato
1 fetta di gruyère 
3 peperoni
1 zucchina grande
curry, noce moscata, paprika dolce
olio e sale qb
1 uovo
2 cucchiai di formaggio grattugiato
2 cucchiai di pangrattato
Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email
Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Fotor1107222852

Preparare l’impasto del polpettone, mescolando tutto insieme, la carne, le spezie, un pò di sale, l’uovo, il pangrattato e il formaggio grattugiato, formare un impasto omogeneo, e stenderlo sulla pellicola per alimenti.
Al centro mettere una bella fetta di formaggio dalla svizzera, le Gruyère, e aiutandosi con la pellicola, chiudere il polpettone.
In una padella, versare un cucchiaio di olio, e rosolare per bene il polpettone, facendo attenzione quando dovremo girarlo.
Quando è ben rosolato aggiungiamo le verdure tagliate a tocchetti, un pizzico di sale e chiudiamo con il coperchio16627
Quando anche le verdure saranno cotte, servire ancora caldo, accompagnato con il fondo di cottura che si sarà creato grazie alle verdure.

Pubblicato da cucinareinsiemeate

Semplicemente ho dovuto imparare per spirito di sopravvivenza, e da cosa nasce cosa eccomi qui, speriamo bene!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.