Può sembrare strano ma io ho ancora un pò di verza nell’orto, devo essere sincera però, questa ricetta è stata preparata un mesetto, ma l’ultima verza l’ho raccolta poco meno di tre settimane.
A parte dove e come mi sono trovata una verza in cucina, io adoro tutto quello che puzza di cavolo, anche se l’odore non è dei migliori, ma il sapore è favoloso, amo i broccoli, i cavolfiore e tutta la famiglia, e fanno molto bene alla nostra salute.
La cosa molto importante è mangiare sano e genuino, e soprattutto prodotti di stagione, le angurie a febbraio facciamole mangiare a chi non interessare stare bene, odio quando ti trovi ad un matrimonio in qualsiasi momento dell’anno e ti trovi quel cavolo di melo con prosciutto crudo anche a Dicembre, ma diciamo un pò di fantasia?????
Vi lascio questa ricetta che è buona e golosa…
Ingredienti:
Carne di maiale tritata
una verza di medie dimensione
mezzo barattolo di Funghi trifolati e Alloro
Olio evo
sale qb
Salsa di accompagnamento:
4 cucchiai Funghi Valentina con Buccia d’arancia conserva dolce
noce moscata
1 cucchiaio di formaggio tipo gorgonzola
qualche goccia di salsa worchester
1 cucchiaino di miele al tartufo
Acqua di cottura della verdura
Preparazione:
Passare in padella la carne macinata con solo un pò d’olio, e salare.
A parte lessare Le foglie più grandi della verza, quelle esterne, (basta semplicemente fargli fare un tuffo in acqua bollente e salata) il resto tagliatelo a striscioline e stufatelo assieme alla carne, aggiungendo un pò di sale, quando sarà quasi tutto cotto aggiungere anche i funghi trifolati.
A questo punto si possono preparare gli involtini, mettendo al centro delle foglie un pò di ripieno e chiudere come vi viene meglio, la chiusura dipende anche dalla dimensione della foglia, ma basta anche semplicemente arrotolare, l’importante è non esagerare con il ripieno.
Adagiare gli involtini in padella con un pò d’olio alla base e stufare a fuoco dolce per 1015 minuti, intanto noi prepariamo la salsina.
Frullare i funghi con la scorzetta di arancia, il formaggio, la noce moscata e la salsa worchester, e il miele al tartufo aggiungere un pò d’acqua di cottura della versura fino ad arrivare alla consistenza di una crema molto fluida.
Servire gli involtini e accompagnarli con la salsa al tartufo, il contrasto del salato e del dolce della crema è fenomenale.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

2 Commenti su INVOLTINI DI VERZA E SALSA DOLCE AL TARTUFO UN AMORE DI CONTRASTO

  1. Ciao Katia, anch’io prediligo in assoluto l’utilizzo di frutta e verdura di stagione:)) pensa che le fragole se non è Maggio non le acquisto in quanto oltre ad essere insapori fanno anche male alla salute in quanto per averle già a Febbraio le imbottiscono di medicine che, data la loro consistenza porosa vengono completamente assorbite dal frutto, con conseguente danno per la nostra salute:(
    questi involtini di verza sono troppo sfiziosi e sicuramente buonissimi, mi piace tantissimo la tua ricetta, bravissima:)
    baci
    Rosy

  2. grazie mille per la visita, io in questo periodo sono molto indaffarata e non riesco a stare dietro a tutto… arrivo subito da te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.