PANE CASERECCIO IMPASTATO A MANO

Adoro il pane fatto in casa, e impastarlo a mano mi rilassa molto. Ci vuole davvero pochissimo tempo, poi farà tutto da solo.

Mi piace molto il classico pane dalla crosta croccante e dalla mollica alveolata e soffice, ottimo per le scarpette e favoloso con la confettura.

Il PANE CASERECCIO IMPASTATO A MANO è molto semplice, basterà seguire le indicazioni e non avere fretta sui tempi di lievitazione.

PANE CASERECCIO IMPASTATO A MANO

PANE CASERECCIO IMPASTATO A MANO

Ingredienti per circa un chilo di pane casereccio:

  • 400 gr di semola rimacinata (io ho usato la senatore cappelli)
  • 300 gr di grano tenero tipo 0 (io uso la farina di farro bianca)
  • 420-460 gr di acqua tiepida
  • 1-2 gr di lievito di birra fresco
  • 15 gr di sale fino
  • un cucchiaino di miele (per la versione vegana, sostituire con malto o zucchero)
  • un cucchiaio d’olio evo

In una spianatoia larga, versiamo le due farine a fontana e versiamo al centro una parte dell’acqua, aggiungiamo il lievito e il miele e mescoliamo bene.

Iniziamo a prendere dai lati un pò di farina fino a creare una pastella densa, a questo punto aggiungiamo il sale e man mano tutta le restante acqua, cercando di prendere la farina un pò alla volta.

Quando tutta l’acqua sarà versata iniziamo ad impastare con forza, se notiamo che l’impasto è un pò asciutto, basterà aggiungere un pochino d’acqua, ma non superate le dosi indicate.

Impastiamo per qualche minuti, fino a rendere una palla ben amalgamata e priva di grumi. Copriamo l’impasto con una ciotola, a campana, e lasciamolo riposare per 15-20 minuti.

Trascorso il tempo indicato, versiamo sulla spianatoia l’olio, e impastiamo nuovamente, questa volta giusto il tempo necessario ad incorporare l’olio.

Formiamo una palla, e mettiamola in una ciotola coperta da pellicola trasparente.

Teniamo il pane in frigo per 12-16 ore, l’impasto in questo modo riuscirà a lievitare lentamente e a maturare per bene, per avere un risultato leggero e digeribile.

Trascorse le ore necessarie, poniamo il pane nel forno con luce accesa, per terminare la lievitazione e per portarlo a temperatura ambiente.

In questo passaggio però i tempi possono variare, se ci troviamo in piena estate, è molto probabile che l’impasto sarà già ben lievitato in frigo, quindi basterà davvero poco per portarlo a temperatura ideale per la formatura, in caso invece l’impasto non fosse lievitato in frigo, non vi preoccupate, lo farà nel forno, appena inizierà a raggiungere la temperatura ideale.

L’impasto sarà pronto quando avrà raggiunto il doppio del suo volume iniziale.

A questo punto rovesciamo l’impasto in una spianatoia, dividiamolo in due pezzi (io lo consiglio sempre, perchè si cuoce prima e meglio, e cmq possiamo cuocere le due pagnotte insieme) formiamo delle pagnotte arrotondando delicatamente l’impasto, oppure dei filoni in questo modo 

Il consiglio è di formare i due pezzi allo stesso modo se l’intenzione è di cuocerli insieme, perchè le forme diverse hanno tempi diversi di cottura e potreste ritrovarvi con un pane cotto a dovere e uno crudo o viceversa.

Poniamo il pane a lievitare in forma (tonda o rettangolare, in base a cosa avete deciso di fare) con un canovaccio infarinato, copriamo e mettiamo in forno con luce accesa.

Teniamo la chiusura rivolta verso l’alto, facciamo lievitare fino al raddoppio, per avere una maggiore sicurezza, l’impasto sarà pronto, quando, provando ad affondare un dito nell’impasto, la pasta risale lentamente, allora è al punto giusto.

Quando il PANE CASERECCIO IMPASTATO A MANO sarà pronto, accendiamo il forno in modalità statica, alla massima temperatura, tenendo all’interno la teglia che verrà usata per la cottura.

Quando il forno avrà raggiunto la temperatura, tiriamo fuori la teglia bollente e facendo attenzione a non bruciarci, rovesciamo delicatamente le pagnotte, creiamo dei tagli velocemente senza rovinare l’impasto e inforniamo subito.

Facciamo cuocere il pane alla massima temperatura per circa 30 minuti, dopo abbassiamo la temperatura a 160° per almeno altri 30-40 minuti. Il pane sarà pronto quando toccandolo con un mestolo di legno, sentirete un rumore sordo, come se fosse vuoto all’interno.

Teniamo il pane a raffreddare su una gratella, e se non sapete resistere, tagliatelo caldo (ma non bollente) e mangiatelo con una fetta di mortadella.

Se volete provare altre tipologie di pane o panini non vi resta che spulciare tra le mie ricette qui

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

 

1 Commento su PANE CASERECCIO IMPASTATO A MANO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.