STRASCINATE A MODO MIO, PASTA FRESCASTRASCINATE A MODO MIO, PASTA FRESCA

I baresi sanno il fatto loro, io ci provo e riprovo, e guarda sto video, e guarda quest’altro, alla fine sono arrivata ad un risultato discreto.

La pasta fresca mi piace molto, ma il tempo per farla è davvero poco, provando a fare le classiche orecchiette, ho notato che di tempo ne perdevo davvero tanto, e alla fine ho trovato un modo per velocizzare la preparazione delle Strascinate alla Barese.

STRASCINATE A MODO MIO, PASTA FRESCA

In generale per tutta la pasta fresca è meglio usare una proporzione di farine al 50% tra semola di grano duro e semola rimacinata di grano duro. La dose dell’acqua è sempre di circa 60% del peso delle farine, ma meglio sempre aggiungerne poco alla volta, potrebbe servirne di meno. Un trucco che mi hanno insegnato, è quello di usare acqua bollente (si dice infatti, la pasta di farina cotta), noterete subito la differenza, la pasta resta molto più setosa, e non si attacca nemmeno alle mani.

ingredienti:

  • 500 gr di semola rimacinata (io ho usato la qualità senatore cappelli)
  • 300 gr di acqua bollente

Versare la farina in una ciotola capiente, versare poco alla volta la farina bollente, mescolare inizialmente con una forchetta, per evitare di bruciarsi, appena si sarà formata una massa, versate su un piano da lavoro, e iniziate ad impastare.

Terminate l’acqua solo se ne è il caso, l’impasto non deve essere molto morbido, altrimenti la pasta non manterrà la sua forma.

Quando avremo ottenuto l’impasto ben lisco, tagliamo un pezzetto, e copriamo il resto, per evitare che si secchi. Creiamo un cordoncino non troppo spesso e iniziamo a preparare le STRASCINATE A MODO MIO, PASTA FRESCA

per vedere come fare vi ho lasciato un video, questo è uno dei tanti modi, per ottenere un risultato discreto e in poco tempo.

Non saranno le originali, ma ad imparare c’è sempre tempo.

Possiamo condirle come più ci piace, sugo, cime di rape, anche saltate in padella con burro e salvia, sono molto buone, beh le idee non mancano, basta solo iniziare a preparare la pasta.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*