CORNETTI INTEGRALI DI SOLO FARRO

CORNETTI INTEGRALI DI SOLO FARRO

Queste sono le mie piccole soddisfazioni, contro tutte le persone che si basano sulla carta, e sui numeri, io invece ho messo da subito le mani in pasta. Dicono che le farine deboli, bla bla bla, dicono che le lievitazioni si controllano con palline, acqua e altre caz.., stupidaggini, per chi come noi lavora in casa, chi fa il pane o altro in casa, non ha un laboratorio, non ha frigoriferi professionali, con temperature controllate, noi andiamo a SENTIMENTO, è quello, che in casa mia porta il risultato migliore. Ora ci stanno benissimo le tecniche basiche, ma i risultati si ottengono con le pratiche, e molte direi. La bilancia ne sa qualcosa.

CORNETTI INTEGRALI DI SOLO FARRO

cornetti integrali al miele

La ricetta di base è del Maestro Montersino, e la mia amica Loredana, dal blog Passione in Cucina, l’ha provata prima di me.

Io però ho voluto dare un tocco di mio, dettato cmq dalla necessità alimentare di mio figlio, quindi zero grano e via col farro. Ho provato svariate svolte, e il risultato c’è sempre stato, non è il cornetto gonfio e alveolato che siamo abituati a vedere, quello finto con farine W300000000, ma dato l’uso della farina integrale e macinata a pietra, direi che non è proprio male. Non vi resta che provarlo.

FotorCreated2

CORNETTI INTEGRALI DI SOLO FARRO

Ingredienti per il lievitino:

  • 90 gr di acqua fredda
  • 200 gr di farina bianca di farro spelta
  • 4 gr di lievito di birra secco

Ingredienti per l’impasto e la sfogliatura:

  • 200 gr di farina bianca di farro spelta (io ne ho usata una macinata a cilindri)
  • 200 gr di farina integrale di farro dicocco macinata a pietra
  • 80 gr di zucchero semolato
  • 60 gr di burro morbido (per l’impasto)
  • 180 gr di uova intere (circa 3)
  • 120-140 gr di latte fresco (dipende moltissimo dal grado di assorbenza delle farine che userete, nel mio caso ne ho usato 140gr)
  • 10 gr di sale
  • 50 gr di miele
  • due cucchiaini di estratto di vaniglia (trova qui la ricetta)
  • 30 gr di buccia di arancia candita tritata (pasta di arance, qui trovi come candire le bucce in casa)
  • 300 gr di burro tedesco, dose che servirà alla sfogliatura (io lo compro spesso al lid, deve essere molto duro al tatto)

Il lievitino per i CORNETTI INTEGRALI DI SOLO FARRO al miele

Impastate gli ingredienti fino ad ottenere una palla liscia e omogenea. Mettete l’impasto in una ciotola con dell’acqua tiepida (temperatura corporea massimo 38°). Il lievito andrà al fondo della ciotola, e l’acqua lo dovrà coprire completamente, quando il lievito salirà a galla, allora possiamo iniziare ad impastare.

Impasto base per i CORNETTI INTEGRALI DI SOLO FARRO al miele

Inseriamo nella planetaria munita di gancio, la farina, lo zucchero, il miele, e il latte, e iniziate a impastare, aggiungere quindi il lievitino, e impastate bene fino a rendere un composto liscio. Adesso aggiungiamo le uova una alla volta, inserendo il successivo, solo dopo che il primo è stato bene assorbito, poi aggiungere il burro (solo la dose per l’impasto), il sale e gli aromi, incordare bene l’impasto. L’impasto sarà ben incordato, quando la pasta resterà tutta attaccata al gancio della planetaria e le pareti della ciotola resteranno ben pulite.

Adesso portate l’impasto in spianatoia, arrotondate e ponete in una ciotola unta, coprite con pellicola e mettete in frigo per una notte intera. (circa 12 ore)

Il giorno dopo (l’impasto sarò già maturo e lievitato), stendete quindi l’impasto in un rettangolo e al centro ponete il burro come vedete nella foto precedente. Tagliate le fette di burro dello spessore di un cm, lo stesso spessore che dovrete dare alla sfoglia di impasto base. chiudete i due lembi rimasti senza burro, verso il centro. Con il mattarello schiacciatelo un pochino, per allungarlo, senza però stenderlo troppo. Gli spessori li vedete dalle foto. fate la prima piega a tre e ponete il tutto in frigo per un’ora, coperto da pellicola trasparente. Fate altre due pieghe a tre, sempre con una piccola sosta in frigo di un’ora.
Se il clima lo consente, riesco a dare le pieghe, senza intervalli, ma se non siete sicuri, andate come vi ho appena spiegato.

 

 

FotorCreated

Terminata la terza piega, lasciate riposare la pasta per una mezz’ora, e potete già stendere i cornetti. Tirate la pasta in un rettangolo non troppo sottile, spessore circa 5-8 mm.

Tagliate dei triangoli di pasta, e arrotolateli, io ho provato anche ad aggiungere un pò di miele. Ponete i cornetti formati, in teglia rivestita di carta forno, e metteteli in forno spento a lievitare.

Attendete che il volume dei cornetti raddoppi. Portate il forno a 190° in modalità ventilato (io preferisco cuocere in questo modo) spennellate i cornetti con un pò di tuorlo e latte e a vostro piacimento cospargete di zucchero di canna. Cuocere quindi a 190° per almeno 18-20 minuti, in base al vostro forno.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*