Da buona Trapanese non poteva mancare nel mio blog il mitico COUS-COUS.
Lo so a Trapani si fa di pesce……
ma siccome a me piace cambiare e velocizzare i piatti, oggi ne propongo una versione molto semplice, gustosa e veloce.
Per preparare il cous-cous bisogna avere la classica pentola “cuscusiera”.
Ma dato che ormai ci sono tante aziende che lo vendono precotto anche chi non cè l’ha lo può fare lo stesso.
Io in questo caso ho usato la semola del panificio (quindi non precotta) e la classica pentola.
Mescolare la semola cruda con un po’ d’olio e un trito di sedano, carote e cipolle.
Da noi questa tecnica si chiama “ ‘ncucciare u cuscuso ”, bisogna mescolarlo fino a formare dei grumi non troppo spessi.
Nella pentola dove va il brodo (quella che sta sotto) ho messo del brodo di carne con un po’ di verdure tritate.
Nella pentola sopra invece ho fatto un letto di cipolla a fette uno di zucchine sempre a fette, poi ho messo il cous-cous ‘uncucciato mischiato con zucchine e carote a pezzetti, salare e pepare, aggiungere una foglia di alloro e chiudere con coperchio sigillando bene anche i bordi della pentola per non far perdere il vapore.
Cuocere il cous-cous per circa 24 ore dipende dalla quantità.
Io ho usato:
250 gr di semola con 2 zucchine 1 cipolla e 1 carota e ho impiegato circa 2 ore.
Se non vi va di prepararlo in questa maniera, basta comprare quello precotto, e bagnarlo con il brodo di carne, magari aggiungendo un po’ di verdure cotte a vapore e tagliate a cubetti.
Mentre il cous-cous cuoce, noi prepariamo tutte le verdure da accompagnamento.
1 cipolla e 1 carota tagliate a fettine
2 melanzane e 2 zucchine tagliate a dadini.
Friggere le melanzane e le zucchine a dadini in abbondante olio caldo, invece le cipolle e le carote, prima di friggerle passarle in pastella (fatta di acqua frizzante, farina ANTIQUA , uovo, sale) e friggerle il olio bollente.
Quando il cous-cous è cotto, versarlo in un contenitore preferibilmente di terracotta, bagnarlo con il brodo e farlo riposare per 1 ora.
Servire il cous-cous, con tutte le verdure fritte intorno….
Sembra lunga ma non lo è se si prepara quello precotto.

Basta solo tagliare e friggere le verdure….

Ho abbinato un buon vino….
BLAU di quaquarini

26 comments on “COUS-COUS DI VERDURE”

  1. se compri quello precotto, non è per niente difficile, anzi puoi farlo tutti i giorni, basta un buon brodo e fantasia.
    Il cous-cous si presta ad essere un accompagnamento per tutto, verdure, carne e pesce, se lo apprezzi vedrai che non ne farai a meno.

  2. Ciao Katia, quindi sei stata adottata dalla mia splendida regione?? Mi fa molto piacere, come mi fa piacere unirmi ai lettori fissi perché sei brava e creativa. Ciao a presto!!

  3. Certo che a Trapani si mangia pesce, ma San Vito lo Capo non sta in Trentino! Lì ho mangiato dei cous cous indimenticabili! Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*