2005

Nelle scorse giornata ho pubblicato una variante finger-food della classica PUMPKIN PIE LA TORTA DI ZUCCA AMERICANA, adesso vi mostro la versione casalinga, ossia la torta intera con annessa fettona, ho solo fatto una piccola aggiunta (e ci sta tutta) qualche pezzo di cioccolato sparso in superficie. Poche parole e passiamo subito alla semplice esecuzione.

Fotor01022224638Per prima cosa dovremo preparare la classica pasta brisè come Base:
 
INGREDIENTI 
250 gr di farina 0
125 gr di burro freddo
60 gr di acqua
pz di sale
Inserire gli ingredienti nel robot e mescolare velocemente, tirare fuori l’impasto e formare una palla sempre velocemente per non scaldare l’impasto.
Avvolgere in pellicola e mettere in frigo per almeno un’ora.
Quando ci servirà tirate con il mattarello aiutandosi con una spolverata di farina e rivestire la tortiera (di circa 23 cm di diametro) bucherellando leggermente la pasta.
(se vi avanza della pasta potete tranquillamente congelarla e utilizzarla anche per una semplicissima quiche)
Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email
Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

INGREDIENTI per la PUMPKIN PIE LA TORTA DI ZUCCA AMERICANA

  • 400 gr di zucca cotta e frullata
  • 180 gr di zucchero di canna
  • 30 gr di miele
  • 320 gr di latte
  • 100 gr di uova
  • un pz di sale
  • 1 cucchiaio cucchiaino di cannella
  • mezzo cucchiaino di chiodi di garofano
  • mezzo cucchiaino di noce moscata
  • mezzo cucchiaino di zenzero
  • qualche pezzetto di cioccolato fondente
Tagliare la zucca a cubetti e cuocerla in forno così si asciuga per bene.
Frullare la zucca e aggiungere gli altri ingredienti e mescolare per bene.
Versare il composto nella tortiera rivestita di pasta brisè.
Aggiungere i pezzetti di cioccolato.
Cuocere in forno caldo a 200 ° per un’ora.
Lasciare riposare in frigo per una notte e gustare il giorno dopo.
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*