ESTRATTO DI VANIGLIAestratto di vaniglia

Da tantissimo tempo dovevo condividere quest’idea con voi, lo faccio da tanto tempo e ne ho provate diverse varianti, questa però è quella che più mi piace, e come al solito, mi fermo qui e la passo anche a voi.

ESTRATTO DI VANIGLIA

una preparazione base per sostituire l’odiosa vanillina, e non star lì tutte le volte a raschiare pezzetti di vaniglia, un modo pratico e veloce, e forse pure meno costoso. Non è una mia idea, ma trovata in tantissime versione nel web. C’è chi fa l’estratto con acqua, zucchero e alcool (provato, ma per me troppo forte), poi ho letto che alcuni usavano la grappa, o la vodka, ed ecco fatto. Non avevo la grappa e ho provato subito con la vodka, niente di più semplice.

Per fare l’estratto di vaniglia occorre:

  • 1 litro di vodka liscia (quella bianca, io l’ho trovato facilmente in qualsiasi supermercato)
  • 120-150 gr di vaniglia (in pratica bastano già 120 gr se la vaniglia è fresca e di ottima qualità, io ne avevo presa un pò on-line, ed ho beccato la fregatura, e ne ho messa di più. La vaniglia era piuttosto asciutta e magrolina)
  • una bottiglia capiente e preferibilmente scura

Tagliamo a metà tutte le bacche, non servirà raschiare la polpa, e tagliamo a pezzettini le due metà. Mettiamo le bacche di vaniglia e la vodka, nella bottiglia scura, e tappiamo ermeticamente. Teniamo la bottiglia in dispensa al buio, agitandola almeno per due volte al giorno, solo il primo mese. Poi possiamo lasciarla riposare in dispensa per altri tre mesi.

L’estratto di vaniglia sarà pronto dopo almeno 4 mesi, a questo punto possiamo utilizzarlo per qualsiasi cosa, sarà il vostro sostituto genuino della vanillina (chimica e non per niente salutare). La cosa bella è che se ci avanza qualche bacca già raschiata, possiamo cmq metterla nell’estratto. Per le dosi e gli usi, via libera alla vostra fantasia, io la uso sempre, un cucchiaio per kili di impasto dolce, o su base gelato. Nessun problema per i bimbi, specialmente se usato in preparati già cotti, l’alcool evapora e i bimbi possono mangiare le pietanze in tutta sicurezza.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*