CUCINARE INSIEME A TE

SECONDI

SALTIMBOCCA AI FICHI CON GUANCIALE

Alzi la mano chi non si vede la Prova del Cuoco…..
Io la seguo spesso, sono molto critica su alcune ricette e falsi intenditori, a mio parere.
Ma mi piace molto la parte finale, dove i cuochi in pochi minuti riescono ad inventare sempre nuove ricette.
Dato che mi piacciono i piatti nuovi ma di facile preparazione, ho deciso di prendere spunto da una ricetta vista in trasmissione.
Mi perdoni il cuoco che l’ha preparata, ma non ricordo chi è, sono tanti e tutti molto bravi, amo il Siciliano Natale Giunta, ma anche molti altri.
Non ho mai cucinato i saltimbocca, non sapevo nemmeno cosa fosse, pensavo a degli involtini piccoli dal nome, invece mi pare non sia così.
bocconcini o fettazza, questi sono i miei Saltimbocca e se vi piacciono provateli e fatemi sapere, perchè sono molto semplici da fare, basta usare ingredienti di prima qualità, come quelli che citerò.
Mettiamoci all’opera subito

Ingredienti:
2 costate di maiale
4 fettine di Guanciale
un barattolino di fichi in miele e rhum
una noce abbondante di burro
qualche cucchiaio di farina
sale qb

Preparazione:
Infarinate le fette di maiale, mettere sopra i pezzetti di fichi al miele e rhum, coprire bene le fette con il guanciale.
Per tenerle ferme aiutarsi con degli stuzzicadenti.
Mettere in padella il burro, e quando sarà sciolto e caldo, mettere i saltimbocca dal lato del guanciale e salare l’altro lato.
Passati 57 minuti girare e far cuocere anche dall’altro lato.
Servire subito e gustare, per un piatto ancora più goloso, ridurre il miele e il rhum nel fondo di cottura della padella, accompagnando i saltimbocca con questa golosa salsina.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

PEPERONI RIPIENI DI SALSICCIA E TANTO ALTRO

Passo subito alla ricetta, che non è per niente difficile, anzi si presta ad essere preparato in anticipo e può essere anche riscaldato o mangiato tiepido (io li ho mangiati anche il giorno dopo ed erano buonissimi)
Ingredienti:
Peperoni piccoli misti
olio extra vergine di oliva
sale
Ripieno:
Salsiccia 300 gr
latte mezzo bicchiere
1 uovo
pangrattato 2 cucchiai
formaggio grattugiato 2 cucchiai
(niente sale nell’impasto perchè la carne della salsiccia è già salata)
Preparazione:
Togliere la salsiccia dal budello e sgranarla per bene, aggiungere tutti gli altri ingredienti dell’impasto e girare bene, a questo punto il ripieno è pronto.
Preparare una teglia unta con abbondante olio.
Riempire i peperoni con il ripieno preparato, io per fare prima uso la sacca poche, mettere i peperoni sulla teglie e cospargere di altro olio e sale.
Infornare in forno partendo da freddo, a 180° per 20 minuti circa, a metà cottura coprite con un foglio di carta stagnola per evitare che il peperone si bruci.
Buona cena e soprattutto Buon Vino.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

BRACIOLE DI CARNE IN TAJINE

Vi propongo immediatamente la mia primissima ricetta cotta in tajine Società Artigiana Vasai
Ho dovuto prendere un pò la mano e calcolare i tempi di cottura prima di poterla usare per bene, ma vi garantisco che ormai fa parte della mia utensileria giornaliera, ho cotto di tutto, stufato, braciole, sugo di pomodoro, minestre, tantissime cose e tutte rigorosamente riusciti alla perfezione.
Questa è una delle mie soddisfazioni.
Spesso compiamo la carne d’asino, e dato che è un tipo di carne che ha bisogno di una cottura lenta ho subito pensato alla mia nuova tajine di Società Artigiana Vasai

Pensato, detto e fatto.

Ecco le mie BRACIOLE DI CARNE IN TAJINE
Solo una piccola premessa, sull’utilizzo di questa pentola.
La prima volta che verrà usata bisognerà tenerla a bagno per minimo 24 ore.
In cottura bisognerà non lesinare con l’olio sul fondo, anzi è consigliabile ungere per bene tutta la teglia all’interno.
Usare su cucina a gas con lo spargifiamme.
Se per caso non la si usasse per 4\5 mesi, bisognerà rifare tutto da capo.
Ma vi garantisco che non riuscirete a non usarla per così tanto tempo.
Le braciole in Puglia non sono altro che degli involtini di carne ripieni.

(altro…)

POLLO AL PROSECCO CON NOCCIOLE AL MIELE

Questa è una delle ricette che ho fatto provando i nuovi peperoni Tribelli, ho approfittato ancora della partecipazione al contest di Cascina San Cassiano, tenendo su questa ricetta il tema de vino.
Sperando di esserci riuscita ve la presento subito:

 

Ingredienti:
mezzo pollo disossato a tocchetti
2 peperoni misti
1 cipolla
2 bicchieri di prosecco
un pizzico di timo secco
un pizzico di maggiorana secca
zenzero grattugiato un pezzetto
 2 cucchiai olio extra vergine di oliva
Sale e pepe qb
un po’ di farina qb per infarinare i tocchetti di pollo
1 cucchiaio di nocciole al miele
1 cucchiaino di miele di castagno 

 

Preparazione:
Infarinare il pollo, tagliare il peperone e la cipolla.
In una casseruola capiente, mettere l’olio, la cipolla, i peperoni e le spezie, far rosolare un pochino (circa 5 minuti) a fuoco medio.
A questo punto versare il pollo e salare e pepare a vostro piacimento, rosolare bene per circa 15 minuti, quando il pollo è quasi cotto versare il prosecco e continuare a cuocere abbassando la fiamma al minimo.
Quando il vino sarà quasi del tutto evaporato aggiungere le nocciole e il miele, girare bene e servire.
Ottimo contrasto il dolce del miele con il prosecco.
A me è piaciuto tantissimo.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

UOVA E TARTUFO, LA SEMPLICITA’ IN UN PIATTO UNICO

Devo ammettere che in questo ultimo periodo il lavoro è molto, a volte anche troppo, per poter scrivere qualcosa al pc aspetto la sera che tutti vanno a letto, ma a volte la stanchezza arriva molto prima, e non faccio in tempo a sedermi al pc che ho già un sonno tremendo.
Allora quando voglio sbrigarmi propongo per cena delle semplicissime uova in padella, io però questa volta ho aggiunto uno degli ingredienti che più sta bene con le uova ed è il Tartufo.
Ottimo e profumato, avevo in frigo il carpaccio di tartufo nero con granella di pistacchio
Poi come contorno ho preparato dei semplicissimi carciofi fritti:
Tagliate a fettine molto sottili il carciofo, dopo averlo pulito per bene e lasciato solo la parte tenera.
Passarli nella farina di Semola e friggerli in olio abbondante e molto caldo.
E la cena è pronta…
una bella fetta di pane casereccio e buona cena a tutti

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

COZZE PICCANTI

Erano almeno due anni che non mangiavo le cozze, prima per la gravidanza, poi per l’allattamento, poi perchè ormai mi ero talmente abituata a non comprarle che quasi mi ero dimenticata di poterlo fare da un pò di tempo.

Il mio pupo circa 2 mesi fa non ha più voluto il latte materno, ha fatto tutto da solo, in due settimane a poco a poco ha detto (meglio mi ha fatto capire) che non voleva più essere allattato al seno.
Immaginate la mia gioia, io già pensavo a quel fatidico giorno, cosa mi dovevo inventare per non attaccarlo più, invece ha fatto tutto da solo, un vero sollievo.
Speriamo farà lo stesso con il pannolino…..
quindi qualche settimana fa….. pazza gioia e scorpacciata di cozze…
Intanto una versione piccante delle classiche cozze gratinate.
Ingredienti:
Cozze pulite e aperte a metà
Vino bianco
Sale rosa iodato
Pan grattato
Peperoncino macinato
Formaggio grattugiato qualche cucchiaio
Olio extra vergine di oliva qb

La preparazione è molto semplice, mettere le cozze crude ben allineate su una teglia.
A parte preparare un mix con pan grattato, sale, peperoncino e poco formaggio, versare nel fondo della teglia mezzo bicchiere di vino, e spolverare le cozze con la gratinatura preparata in precedenza.
Un filo d’olio sopra e infornare a 180° per 10 minuti, giusto il tempo di dorare il pan grattato.
Buon appetito….
erano buonissime….. e stuzzicanti, ottima idea per un antipasto o aperitivo chic….

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

PETTO DI POLLO ALL’ARANCIA

Piatto semplice ma molto gustoso, specie se si usano delle arance molto mature come nel mio caso.
Ormai è da tanto che scrivo ricette per voi, e non mi stancherò mai a dirlo, anzi a scriverlo, che la cucina di tutti i giorni è un vero stress, ogni giorno per ben tre volte al giorno ci chiediamo, cosa devo cucinare tra poco??????
Odio mettere a tavola lo stesso piatto fatto qualche giorno prima, ma non amo stare tutto il giorno dietro ai fornelli.
Adoro cucinare, fare i dolci, ma c’è anche un figlio, un marito, una casa e tanto altro da mandare avanti… e il tempo per cucinare è sempre poco.
Qualche giorno fa ho ricevuto in omaggio da provare delle succose arance da
Contadini per passione
e a parte dolci, conserve e marmellate, ho pensato ad un piatto veloce e salato, il pollo, anzi il petto di pollo, che a mio parere è una delle carni che più si adatta a questo genere di accostamenti.
Ricetta:
Ingredienti:
3 fette di petto di pollo
succo di 1 arancia
1 arancia a fette
3 cucchiai di farina 00
olio extra vergine di oliva
sale qb
La prima cosa da fare è di infarinare per bene le fettine.
Mettere in padella un filo di olio, scaldare per bene e far rosolare da entrambi i lati le fettine e salare.
A questo punto quando la carne è quasi cotta, versare il succo dell’arancia e finire di cuocere.
La carne è pronta quando il succo si sarà quasi del tutto asciugato, a questo punto togliete la carne dalla padella e scottate appena le fette di arancia.
Servite subito con il fondo di cottura e buona cena a tutti.
Questo piatto in casa mia ha fatto furore, è piaciuto tantissimo.
Spero piacerà anche a voi.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

POLLO ALLE CASTAGNE DOLCI CON PATATE TARTUFATE

In effetti questo piatto lo cucino spesso, ma in una variante diversa…
Ecco qui la versione natalizia ottima per una cena importante
la ricetta originale infatti è de pollo ripieno di castagne
Questa volta ho voluto creare una mia variante più adatta per una cena veloce e più leggera
con un contorno classico ma saporito dato dall’olio e burro al tartufo
Vi garantisco che questo piatto è stato spazzato via in 10 minuti…
le patate erano semplicemente spettacolari
Ingredienti per 4 persone:
4 cosce di pollo già disossate
200 gr di salsiccia
10 marroncini al rum
salvia e rosmarino tritati
sale
pepe
patate 300 gr
olio al tartufo 1 cucchiaio
burro al tartufo una piccola noce
olio extra vergine di oliva 2 cucchiai
Vino ROSSO un bicchiere per sfumare
Sgranare con la forchetta la salsiccia e schiacciare i marroncini, a questo punto aggiungere un po’ di salvia e rosmarino.
Aprire per bene le cosce di pollo e mettere un po’ del ripieno di salsiccia e castagne.
Chiudere bene il pollo con lo spago e salare e pepare.
In una teglia versare un po’ d’olio, poi aggiungere le patate, la noce di burro al tartufo e l’olio al tartufo, salare e aggiungere il pollo.
Infornare a 200° per circa 20 minuti, a metà cottura sfumare con il vino, e lasciarlo evaporare bene.
Sfornare e gustare.
A questo piatto ho abbinato sempre lo stesso vino che ho usato per la cottura.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

FALSA COTOLETTA AL PROFUMO DI SICILIA

Vuoi una cena veloce?
Io faccio spesso così…..
un pò di verdura stufata e una fetta di costata di maiale alla palermitana…. ma a modo mio

Spesso per evitare di usare le uova e di friggere, faccio la cotoletta alla palermitana, in pratica è una finta cotoletta e a mio dire è molto più leggera e veloce della classica.

Ingredienti:

2 costate di maiale
Panatura:
2 cucchiai di pan grattato
2 cucchiai di formaggio grattugiato
un pizzico di sale

a parte in sostituzione dell’uovo:
2 cucchiai di olio extravergine biologico dop 
1 cucchiaio di succo di limone

Verdura di contorno a piacere, nel mio caso, ho stufato un bel cavolo cappuccio del mio orto.

Sbattere l’olio con il limone e passare le fette di costata.
Impanare con la panatura pronta in precedenza.
Mettere in padella l’olio e limone rimasto e scaldarlo bene, a questo punto versare le fette di costata e lasciare fare una bella crosticina da entrambi i lati, quando è cotta bene da un lato girare.
Basta farlo una sola volta.
Quando è cotto bene anche l’altro lato la carne è pronto….
Ecco la finta cotoletta… al profumo di limone…..
Buona cena a tutti

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

FRITTATA DI CICORIA

A volte la sera non so mai cosa preparare, a pranzo un piatto di pasta veloce, ma la cena è un dramma….
Ma io ho la soluzione ideale, quando non so che fare faccio una frittata.
Mi piace variare sempre gli ingredienti ma la base di uova, latte, formaggio rimane invariata.
Avendo una bella cicoria catalogna in frigo mi è venuta voglia di provarla.
Di solito uso la cicoria a crudo, non l’ho mai cotta, ho sempre tagliato a pezzettini e mangiata insieme ad insalata e finocchi o altra verdura fresca.
Ma dato che ultimamente mi piace inventare, per poter aggiungere sempre più ricette al mio blog ho provato e devo dire che l’esperimento è riuscito alla grandissima.

ingredienti:

1 cicoria catalogna non troppo grande
2 uova
12 bicchiere di latte
1 cucchiaio di formaggio di pecora cremoso
un pizzico di sale
2 cucchiai di pan grattato
2 cucchiai di formaggio grattugiato
olio extra vergine di oliva
maggiorana fresca due cucchiai

Per prima cosa bisogna pulire la verdura e lessarla in acqua bollente non salata per almeno 1520 minuti.

A parte sbattere le uova con il latte, il formaggio, la maggiorana, aggiungere il formaggio di pecora cremoso La Antigua, la cicoria lessa, ben scolata e fredda, il sale e alla fine il pan grattato.
Versare in una padella capiente far scaldare l’olio evo e versare la frittata, far cuocere a fuoco basso per 15 minuti circa con coperchio e poi girare la frittata.
Continuare a cuocere per altri 10 minuti, fino a fine cottura.
La frittata è pronta basta solo servire….
Buona cena

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

MELANZANE AMMOLLICATE

Questa ricetta era rimasta un pò in sordina….se ne stava in silenzio….lì tra le mille cartelle da pubblicare….
non c’è mai tempo, vorrei le giornate lunghe il doppio forse così riuscire a fare tutto.
Quest’estate in casa mia c’è stata l’invasione di melanzane e zucchine…
e non sapendo più come prepararle, mi sono inventata un contorno gusto e che si può modificare in tanti modi….
Bastano due polpettine e un pezzetto di mostarda e per me è una cena da re….
Sarò ripetitiva, ma io adoro la cucina semplice e veloce,
poi basta veramente pochissimo per rendere un classico un pò diverso e vario….
io uso spesso l’aceto balsamico e i formaggi vari… e una semplice melanzana diventa un piatto unico a tutti gli effetti.
Ingredienti:
4 melanzane
3 cucchiai di pan grattato
3 cucchiai di grana grattugiato
olio le chianche Agricola Adamo
sale
Preparazione:
Pelare e tagliare a strisce le melanzane.
Mettere abbondante olio in una teglia da forno e versare le melanzane, girare bene facendo assorbire un bel po’ d’olio, salare e spolverare con formaggio e pan grattato.
Girare bene con le mani e mettere un altro po d’olio in superficie.
Infornare a 180° ventilato fino a far colorare per bene le melanzane, di solito bastano 20 minuti.
Per le polpettine la ricetta la potete trovare qui

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

COSCETTE DI POLLO CON PEPERONI MISTI IN AGRO

IO amo il pollo, cotto in qualsiasi maniera, ma con i peperoni e la cipolla….. è favoloso.
Lo cucino spesso e basta poco per ottenere tutte le volte un sapore nuovo.
Mi piace molto giocare con le spezie e infatti, cerco sempre di variare e scoprire nuovi sapori che per nostra tradizione culinaria usiamo poco….
In questa ricetta ho usato il cardamomo, lo so, solitamente si usa per le carni rosse, ma ho voluto provare…
e con l’agro dell’aceto con il miele, ha reso un semplice secondo, una vera e propria ricetta per me unica.

INGREDIENTI:
4 coscette o fusi di pollo
peperoni misti circa 2
1 cipolla
un cucchiaino di cardamomo
12 bicchiere di vino bianco
olio extra vergine di oliva
sale
per l’agro
1 cucchiaino di miele
2 cucchiai di aceto di mirtilli

Preparazione:

In una padella capiente, versare un giro di olio, e cucinare un pò le cosce di pollo, per evitare che il grasso scoppietti in padella io pratico delle incisioni con un coltello sulla pelle.
A metà cottura salare le cosce e sfumare con il vino, quando il vino sarà evaporato aggiungere il cardamomo, la cipolla e i peperoni tagliati a striscioline, salare un’altro pò e chiudere con coperchio.
Passati circa 15 minuti aprire il coperchio e finire di cuocere, per far asciugare bene i liquidi di cottura.
Quando è quasi tutto cotto aggiungere il miele e l’aceto, girare bene tutto e servire….
Buona cena sperando di esservi stata d’aiuto vi auguro una splendida giornata.

 

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

POLPETTE RIPIENE

In questo periodo ho un pò di impegni con il blog, collaborazioni e condivisione per aumentare la mia popolarità mi porta via tanto tempo….
Ma questo mondo mi piace sempre di più e voglio farmi conoscere bene…
poi io adoro la cucina veloce, e mi diverto a trovare nuove ricette o accostamenti che possano sembrare banali, ma per me sono buonissime….

Ingredienti:
300 gr di carne di maiale macinata
2 fettine di mortadella
formaggio BITTO dop

una manciata di pangrattato
una manciata di formaggio grattugiato
1 uovo
due cucchiai di latte
olio di oliva
sale
pepe

contorno
pomodoro da insalata
condito con olio extra vergine di oliva e origano.

Preparazione:
Mescolare tutti insieme, la carne tritata, il pan grattato, il formaggio grattugiato, l’uovo, il latte e un pizzico di sale e pepe.
A qusto punto preparare delle palline un pò più grandi delle classiche polpette, fare un buchino al centro e inserire un pezzetto di formaggio e di mortadella, chiudere bene e fare tutte le altre fino a finire l’impasto.
A parte preparate il contorno che più vi piace, io in questo caso ho fatto semplicemente dei pomodori da insalata con olio e origano
In una padella versare un pò d’olio, cuocere le polpette prima da un lato e poi dall’alto, è inutile stare a girarle spesso, se si usa una buona padella antiaderente, e una fiamma media, non si attaccheranno.

Servirle ancora calde e buona cena a tutti.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

 

PASTICCIO DI CRAUTI

Ormai è tempo di cavoli…..
e apriamo le danze….
il mio orto sta scoppiando di tutto…. broccoli, cavolfiori, cavoli, cicorie, cime di rapa……
insomma non manca niente, potrei andare a vendere al mercato.
Non che non ci abbia mai pensato, ma il lavoro nella terra è molto duro
e per noi va bene così
coltiviamo solo per le necessità familiari, é comunque un risparmio sia di denaro ma soprattutto di SALUTE
Ormai bisogna stare attentissimi quando si fa la spesa, non si sa mai quello che si porta in casa.
Specie ai mercati rionali…… mettono le bancarelle, senza un nome, non si sa da dove viene la roba e nè tanto meno quanto costa….
Nel sud, ormai, non penso si possa aggiustare questa storia….
Ci sono le leggi ma chi le rispetta?????
Se i primi sono i Vigili che non fanno niente????
Quante volte li vedo in divisa a fare la fila per comprare la frutta???
Ma non stavano lì per vigilare!!!!!!!
Ma chissà forse me ne vado in Bulgaria anche io…..
Meglio che cucino va.
Ingredienti:
1 kg cavolo cappuccio
200 gr macinato di maiale
2 uova
2 cucchiai di latte
2 sottilette
Condimento con Aceto Balsamico di Modena igp Rosso
2 cucchiaio Salsa di soia
1 spicchio di aglio
2 cucchiai Pan grattato (più quello che serve per la teglia)
50 gr formaggio tipo grana grattugiato
olio
Preparazione:
Tagliare e pulire il cavolo.
Una parta circa 300 gr li passiamo in padella con un pò d’olio (ci serviranno insieme alla carne)
Quindi, mettere l’olio nella padella, far riscaldare un pò e aggiungere il cavolo, farlo appassire un pò, senza salarlo.
Far asciugare l’acqua di cottura e scolare.
La verdura deve essere asciutta perchè dovremo mischiarla con la carne.
A questo punto prepariamo il pasticcio
Mettiamo in una terrina:
La carne, le verdure cotte in precedenza, il latte, le uova, il formaggio, il pan grattato, 1 cucchiaio di salsa di soia e 1 cucchiaio di Condimento con Aceto Balsmaico di Modena igp Rosso
Mescolare bene tutti gli ingredienti, preparare una teglia con olio e mollica di pane (come per le torte burro e farina)
versare l’impasto di carne nella teglia e livellare bene (un trucco è quello di bagnarsi leggermente le mani
e schiacciare bene)
A questo punto spolverare con altra mollica di pane, formaggio e sottilette.
Infornare a 170° per 20 minuti o comunque fino a cottura.
A parte mentre la carne cuoce stufare il restante cavolo cappuccio che ci servirà come contorno.
In padella olio e aglio, appena riscalda un pò versare la verdura e chiudere con coperchio.
A metà cottura aggiungere un cucchiaio di salsa di soia (o se preferite un pizzico di sale), ultimare la cottura e servire come contorno.
Buon Appetito.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

OMELETTE

Da quando vivo in campagna, mi capita spesso di comprare le uova freschissime, principalmente per Andrea, ma poi ne approfittiamo tutti….
e generalmente mi preparo le omelette
una cena veloce e gustosa allo stesso tempo, specie se si usano prodotti di prima qualità e così ho un pò di tempo per potermi rilassare….
FORSE…. perchè Andrea ha imparato a dire Mamma, ma il bello è che non si ferma più
mamma mamma mamma mamma mamma mamma mamma mamma mamma mamma mamma mamma mamma mamma
mamma mamma
Avete idea…. che tutto il giorno mi ripete la stessa parola….. non ne posso piùùùùùùù
ma quando impara a dire papà
INGREDIENTI:
2 uova freschissime
2 fettine di mortadella
2 fettine di Le fettine light
1 pizzico di sale
una macinata di pepe
Olio
PREPARAZIONE:
Sbattere le uova, con il sale e il pepe.
In una padella riscaldare un cucchiaio di olio e versare le uova sbattute,, quando la frittata è quasi cotta aggiungere su una metà della padella, le fettine di mortadella e sottiletta, e con calma girare l’altra parte di frittata sopra.
Se dovesse rompersi niente paura è buona lo stesso, a me capita spesso.
Aspettare 1 minuto giusto il tempo di far sciogliere il formaggio e buona cena a tutti

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

POLLO PICCANTE

A volte basta un solo ingrediente per cambiare completamente un piatto….
Spesso la sera non ho tanto tempo per cucinare, e allora quasi all’ultimo minuto non sai mai cosa e come cucinare.
A noi piace il pollo, specie i cosciotti, ma non ci piace mangiare sempre la solita minestra…
Infatti di solito mi diverto ad usare le spezie, e questa volta ho provato l’harissa tunisina in polvere, gentilmente omaggiata da Orod’oriente,

un sapore molto deciso e piccantino, ed è bastato un cucchiaino per cambiare decisamente odore e sapore alle banalissime cosce di pollo.

Ingredienti:
4 fusi di pollo
vino bianco
1 cipolla
1 cucchiaino di Harissa in polvere
olio evo
sale
Preparazione:
In una padella versare un filo d’olio e le cosce di pollo, farle rosolare bene e se cacciano molto grasso eliminatelo.
Aggiungere la cipolla tagliata a fette e il sale, appena le cipolle si coloreranno un po’ sfumare il tutto con il vino bianco, a questo punto aggiungere l’harissa, e chiudere con il coperchio fino a cottura circa 15 minuti, se il sughetto si dovesse asciugare potete aggiungere altro vino o anche acqua.
Il piatto è pronto e per stasera mi sono sbrigata in meno di mezz’ora.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

SALSA BARBECUE HOME-MADE

342555
Adoro il barbecue e vivendo in campagna non ci è difficile farlo, in ogni occasione.
Questo piatto risale ad un po’ di mesi fa, quando stare fuori era ancora piacevole, a differenza degli ultimi giorni…. brrrrrr che freddo.
 
Dato che ci piace anche il cibo piccante in questa ricetta abbiamo sfidato noi stessi utilizzando come ingrediente piccante il Chili Habanero
Ragazzi questo è solo per i veri amanti del piccante…… perchè è PICCANTE……… azzzzz se è piccante….
 
Ingredienti per la SALSA BARBECUE HOME MADE:
 
200 gr di salsa di pomodoro
un cucchiaio di concentrato di pomodoro
una cipolla gialla
uno spicchio di aglio
3 cucchiai di aceto di vino bianco
2 cucchiai di senape
2 cucchiai di zucchero
mezzo cucchiaino di CHILI HABANERO ( oppure un peperoncino comune)
20 gr burro
Tabasco
Salsa Worchester
sale e pepe.
 
Preparazione:

Tagliate finemente la cipolla e l’aglio e fateli rosolare a fiamma vivace nel burro: versate anche l’aceto e fatelo sfumare. Versate quindi nella pentola la passata di pomodoro e il concentrato e, mescolando, unite alla salsa anche la senape, il peperoncino e lo zucchero.
Fate cuocere per una ventina di minuti e alla fine regolare di sale. A fuoco spento aggiungere il pepe, il tabasco e la salsa Worchester a nostro piacimento. Frullare tutto con il frullatore ad immersione e la salsa è pronta. A questo punto per avere delle alette più saporite, spennello le alette crude con la salsa barbecue fredda e le lascio macerare per almeno un paio d’ore.
 Quando il fornello per il barbecue è pronto metto le alette e le cucino fino ad cottura voluta…. 
accompagnando le alette con altra salsa piccante. 
Buon pranzo e mi raccomando chiamate i pompieri prima… perchè il Chili Habanero bruciaaaaaaa 

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

GRATINATA DI MELANZANA DAL CUORE DI BALSAMICO IN GELATINA

Per me ultimamente l’aceto balsamico è una vera scoperta, non faccio altro che cercare ricette o abbinamenti che possa usare per provare il contrasto che il balsamico dà alle nostre papille gustative.

Adesso ho pure scoperto la gelatina di aceto balsamico.
Appena ho ricevuto il prodotto ho subito letto l’etichetta, e leggendo che si può abbinare con le verdure fritte…..
eccomi qua, ho un cassetto pieno di melanzane in frigo…. un pò di formaggi e salame…. a me le melanzane piacciono fritte e allora……
INVOLTINI DI MELANZANA

Ingredienti:
2 melanzane
formaggio a piacere io avevo un pezzetto di emmental
salame a pezzetti (ma si può usare anche del prosciutto)
Gelatina di aceto balsamico
sale

olio di semi  qb per la frittura
per la gratinatura un pò di formaggio grattugiato, pan grattato, 2 sottilette

Preparazione:

Tagliare a fette, dalla parte più lunga, le melanzane.
Cospargerle di sale e aspettare un’ora, asciugare bene le fette e friggerle il olio di semi abbondante.
Preparare gli involtini mettendo al centro un pezzetto di formaggio e di salame e la punta del cucchiaino di gelatina di aceto balsamico, arrotolare la fetta di melanzana e chiudere con lo stecchino.

adagiare tutti gli involtini in una teglia capiente e spolverare con formaggio e pan grattato, alla fine mettere i pezzetti di sottiletta.
Coprire con coperchio e far sciogliere bene il tutto.
Buon appetito

“Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente e dalla scuola CAST Alimenti in collaborazione con Acetaia La tradizione”

POLPETTINE FRITTE PROFUMATE ALLA CURCUMA

Ingredienti:
200 gr di petto di pollo tritato
100 gr di riso
1 cucchiaino di curcuma
formaggio grana grattugiato
FORMAGGIO SBRINZ a dadini
pan grattato
farina 00
1 uovo
sale
olio evo
olio di semi
vino bianco
Preparazione:
tritare il petto di pollo.
Intanto bollire il riso in acqua salata e mettetelo da parte.
Cucinare in padella il tritato di pollo con olio, salare e sfumare con il vino bianco.
Quando tutto è pronto, preparare l’impasto per le polpettine, mettendo insieme:
pollo cotto e raffreddato, riso bollito, curcuma, uovo, un cucchiaio di formaggio grattugiato, una manciata di pan grattato.
Preparare tante palline aiutandosi bagnando le mani con un filo di olio, così l’impasto non si attacca alle mani,
mettere al centro delle palline il Formaggio SBRINZ e chiudere bene.
A parte preparare una pastella fatta con acqua, farina 00 e un pz di sale, deve venire una pastella densa.
Immergere le polpettine ripiene di formaggio nella pastella e passarle nel pan grattato.
Friggere le polpette in olio ben caldo.
Io a parte ho fatto anche le patatine fritte…
accompagnate tutto con della salsa ketjup e buon appetito

PANINI FRITTI

PANINI FRITTI
PANINI FRITTI
PANINI FRITTI

 Ingredienti per i PANINI FRITTI

 

  • olio per fritture (io uso l’ilio di semi di arachide)
  • 1 kilo di farina per pizza
  • 600 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 5 gr di lievito di birra fresco
  • 15 gr di sale (io faccio ad occhio e poi assaggio la pasta)

Per la farcitura dei PANINI FRITTI
Formaggi svizzeri   SBRINZ E GRUYERE Mortadella, salame piccante e prosciutto cotto

Questa ricetta di base si presta anche alla cucina vegana e vegetariana, le farciture sono a libero piacimento

Preparazione:

Sciogliere il lievito nell’acqua.
Mettere la farina nella planetaria e aggiungere il liquido, solo alla fine salare.
Impastare a velocità minima per 15 minuti.
Deve venire un impasto morbido e asciutto.
Mettere a lievitare coperto con pellicola per 3 o 4 ore fino a raddoppiare il volume.
Tagliare dei pezzi di pasta di circa 80 gr, e formare delle palline.

Lasciar riposare ancora 1 ora e poi schiacciare un pò le palline e friggerle in olio caldo ma non bollente, in modo da far cuocere bene anche dentro.

Tagliare a metà il panino ancora caldo e mettere subito le fette di formaggio che con il calore si scioglieranno formando una cremina golosa, e poi aggiungere il salume che preferiamo….

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso