CUCINARE INSIEME A TE

RICETTE VEGETARIANE

GELATO GUSTO CASSATA SICILIANA

196rUltimissime preparazione di gelati, e poi mettiamo in letargo la nostra gelatiera, non vi nascondono che io mangerei il gelato anche a Gennaio.

Ma poi non avrei il tempo per fare tanti altri dolcetti che presto vi farò assaggiare con gli occhi.

Da tanto tempo uso la stessa ricetta (super collaudata) che trovate qui BASE BIANCA, a questa base in genere aggiungo gli altri ingredienti per poter creare tanti nuovi gusti. (altro…)

TRECCE DI BRIOCHE CON ZUCCHERO

1227

Ho già pubblicato alcune ricette per brioche, ma questa le supera tutte, qualche giorno fa ho provato la ricetta di un mio Amico Jerry del blog La pasticceria professionale a casa tua, un lavoro eccezionale, e ho incontrato nel suo gruppo persone squisite.

La ricetta iniziale è per i bomboloni fritti, ma avanzando un bel pò di impasto l’ho voluto usare anche in forno e il risultato è sorprendente.

Spesso quando uso i lievitati cerco sempre di approfittare del lavoro e impasto dosi abbondanti per creare diverse forme e consistenze.

queste trecce infatti sono risultate, soffici come le nuvole, si sciolgono in bocca e mi hanno fatto tornare bambina, quando andavo a scuola e portavo con me sempre una di queste trecce da mangiare in pausa.

TRECCE DI BRIOCHE CON ZUCCHERO

(altro…)

FUSILLI AL PESTO PATATE E FAGIOLINI

1275Questa è una delle ricette che mi ero sempre promessa di fare, faccio da tanto il pesto fatto in casa, ma avevo sentito parlare dell’aggiunta di altri ingredienti per arricchire il piatto.

Ho trovato la ricetta dettagliata su una rivista  ho aperto le prime pagine e ho letto tutto di fila, tantissime novità per me, informazioni utili e dettagliate, e poi ho anche trovato tante ricette della cucina internazionale.

(altro…)

FRISE GIGANTI TUTTA LA PUGLIA IN UN PIATTO UNICO

FRISE GIGANTI TUTTA LA PUGLIA IN UN PIATTO UNICO
FRISE GIGANTI TUTTA LA PUGLIA IN UN PIATTO UNICO
Ogni tanto una cena vegetariana, anche se non lo sono mangio comunque tantissima
verdura, principalmente derivante dal mio orto.
Questo piatto è prettamente estivo, e mi piace riproporlo proprio durante le cene con gli amici.
E’ di una semplicità imbarazzante (almeno per me) ma a volte basta un pò di fantasia e tutto prende vita e colore.
Mi piace valorizzare i prodotti delle terre che amo e che mi stanno a cuore, oggi voglio pensare un pò alla Puglia dedicando questa meravigliosa Frisellona, la cena preferita da tutti i pugliesi che io conosca.
Ho sorpreso anche loro quando, una siciliana come me, ha presentato la sua personale versione.
Il pane di Altamura infatti oggi è DOP, tutelato da qualsiasi genere di contraffazione, non vi nego che a volte ci mettiamo in macchina, per andare  a prendere il pane proprio ad Altamura, è favoloso, e anche queste friselle lo sono.

(altro…)

GELATO ALLA NOCCIOLA CON BRIOCHE SICILIANE


6GELATO ALLA NOCCIOLA CON BRIOCHE SICILIANE
Con questa ricetta spero almeno di farvi arrivare una ventata di freschezza e bontà anche dalle vostre parti…
Uno dei gelati che preferisco è il gusto nocciola, magari con tante nocciole intere che ogni tanto sgranoccio insieme alla cremosità del gelato, se poi lo accompagniamo con le classiche brioche per gelato siciliane non dico nient’altro le foto faranno il resto, almeno spero.
Semplicemente Gelato alla nocciola
Come ho già spiegato nei precedenti post, per un gelato come quello delle gelaterie dovremo utilizzare alcuni ingredienti che non sempre usiamo nelle nostre cucine, ma che ci garantiranno un risultato eccellente.
Dato che in casa mia il gelato non manca mai, questa volta ho fatto uno dei miei gusti preferiti…
Ingredienti:
500 ml di latte fresco intero
1 dl di panna fresca (non vegetale)
120 g di zucchero
25 g di destrosio
25 g di latte magro in polvere (o latte scremato in polvere)
3 g farina di semi di carrube (la punta di un cucchiaino non esagerare altrimenti il gelato diventa gommoso)
80 gr di pasta pura di nocciole
una manciata di nocciole tostate intere

fotor06101739147
Versare in una pentola il latte lo zucchero ,il destrosio e il latte in polvere,amalgamare e porre sul fuoco e mescolando ogni tanto portare a 85°(io per termometro uso quello per l’arrosto una specie di ago grosso che si infilza all’arrosto per vedere se dentro sta cuocendo l’ho comprato al lidl circa 5 euro).Togliere dal fuoco e unire la panna e la farina di semi di carrube 
col mixer frullare x un minuto circa e aggiungere la pasta pura di nocciole.
Far maturare x almeno una notte in frigo (questo x dar modo ai vari ingredienti di poter far bene il loro mestiere tipo la farina di semi di carrube assorbe l’acqua evitando così la formazione dei cristalli di ghiaccio, rendendo la miscela più densa e cremosa).
Dopo il frigo bisogna mixare di nuovo e poi versare in gelatiera e mantecare, secondo le istruzione del vostro elettrodomestico.
Quando il gelato sarà pronto aggiungere le nocciole tostate intere, far girare per un altro minuto e gustare con un paio di brioche.
 
La ricetta delle brioche è questa, naturalmente vi consiglio di farle almeno il giorno prima.
GELATO ALLA NOCCIOLA CON BRIOCHE SICILIANE
ricette (14)555
Ingredienti
250 gr farina manitoba
250 gr farina 00
80 gr strutto
10 gr sale
10 gr di miele
50 gr di zucchero
200 gr di latte o acqua
1/2 bustina di lievito di birra secco
1 uovo
1 uovo per spennellare
Fotor0610183026
 
Mettere tutto nell’impastatrice e impastare per 15 minuti, facendo incordare bene l’impasto.
Deve venire morbido e liscio.
Coprire l’impasto e far lievitare per 2 ore, trascorso il tempo, prendere l’impasto fare della palline distanziandoli abbastanza l’uno dall’altro. Mettere le teglie nel forno spento e far lievitare ancora per altre 1 o 2 ore.
Spennellare con l’uovo battuto e un po’ di latte e infornare…. a 180° per circa 15 minuti, devo risultare belli colorati.
 

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

 

TIRAMISU’ UN CLASSICO GOLOSO

Non so perchè ma quando arriva la primavera adoro preparare uno dei dolci più famosi e semplici
Il tiramisù
Mi piace farlo sempre i primi giorni caldi della primavera…
E infatti qualche giorno fa
l’ho preparato con le uova freschissime,
non le ho pastorizzate proprio perchè sono state appena raccolte,
ma un consiglio se sono uova di dubbia provenienza, potete tranquillamente pastorizzarle (o qualcosa di simile) facendo in questo modo….
Basta montare le uova (tuorli e albumi a bagno maria come per lo zabaione)
Mettere la ciotola con le uova da montare dentro un pentolino con l’acqua che sobbolle, fate attenzione a non far bollire troppo altrimenti le uova diventano strapazzate)
La temperatura per pastorizzarle è di 65 gradi, quindi misurate la temperature delle uova, quando raggiungono i gradi desiderati, spegnete il gas e continuate a montare.
La preparazione è molto semplice
Ingredienti:
250 mascarpone di ottima qualità
3 uova medie freschissime
3 cucchiai colmi di zucchero
(io mi baso così ogni 100 gr di mascarpone circa metto un uovo e un cucchiaio di zucchero, questo metodo è infallibile e non lo dimenticherete più)
Caffè leggermente zuccherato una tazza abbondante
Biscotti Lingue di suocera
Cacao e decorazione a vostro piacimento
Preparazione:
Preparare il caffè e farlo raffreddare.
Separare i tuorli dagli albumi e montare quest’ultimi a neve ben ferma.
Montare i tuorli con lo zucchero fino a renderli chiari e spumosi, a questo punto aggiungere anche il mascarpone.
Aiutandosi con la planetaria la preparazione è un gioco da ragazzi e il dolce viene molto soffice e montato, ma si può fare tranquillamente anche con una frusta elettrica o a mano.
Aggiungere alla crema gli albumi montati, aiutandosi con la frusta, ma senza esagerare, cercare di girare con delicatezza per evitare di sgonfiare il composto.
Appena abbiamo la crema pronta, possiamo iniziare l’assemblaggio.
In una teglia in alluminio
Creare un fondo di biscotti inzuppati nel caffè, non esagerate il fondo è meglio un pò croccantino.
Versare metà della crema al mascarpone sui biscotti, poi fare un’altro strato di biscotti inzuppati, e di nuovo l’altra crema.
Finire cospargendo il dolce completamente con il cacao in polvere.
Mettere in frigo e servire il giorno dopo…
Questo è fondamentale il tiramisù più sta e più buono è….
Un dolce semplice, facile e buonissimo….
Poi è un’ottima base per tantissime varianti

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

COTOGNATA DURA IN CUBETTI

COTOGNATA DURA IN CUBETTI

La cotognata altro non è che la classica confettura di mele cotogne, ma lasciata asciugare per molto più tempo.

Mio marito la adora e io ogni anno ne faccio sempre un pochino. In questi giorni infatti, sto proprio lavorando le mele cotogne, quest’anno i nostri alberi sono molto abbondanti e quindi procediamo alle conserve.

La COTOGNATA DURA IN CUBETTI, si conserva per molto tempo, è una ricetta antica della tradizione siciliana, e l’essiccazione e la percentuale di zuccheri ci da la possibilità di tenerla in vasi di vetro o latte, per tanto tempo. (io ne ho un pò da due anni ed è perfetta)

Amo le ricette antiche e la cucina della nonna, di loro mi fido sempre! Preparare la cotognata è davvero semplice e facile, segui i miei consigli, o meglio i consigli della nonna :-p

COTOGNATA DURA IN CUBETTI

(altro…)

PANINI FRITTI

PANINI FRITTI
PANINI FRITTI
PANINI FRITTI

 Ingredienti per i PANINI FRITTI

 

  • olio per fritture (io uso l’ilio di semi di arachide)
  • 1 kilo di farina per pizza
  • 600 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 5 gr di lievito di birra fresco
  • 15 gr di sale (io faccio ad occhio e poi assaggio la pasta)

Per la farcitura dei PANINI FRITTI
Formaggi svizzeri   SBRINZ E GRUYERE Mortadella, salame piccante e prosciutto cotto

Questa ricetta di base si presta anche alla cucina vegana e vegetariana, le farciture sono a libero piacimento

Preparazione:

Sciogliere il lievito nell’acqua.
Mettere la farina nella planetaria e aggiungere il liquido, solo alla fine salare.
Impastare a velocità minima per 15 minuti.
Deve venire un impasto morbido e asciutto.
Mettere a lievitare coperto con pellicola per 3 o 4 ore fino a raddoppiare il volume.
Tagliare dei pezzi di pasta di circa 80 gr, e formare delle palline.

Lasciar riposare ancora 1 ora e poi schiacciare un pò le palline e friggerle in olio caldo ma non bollente, in modo da far cuocere bene anche dentro.

Tagliare a metà il panino ancora caldo e mettere subito le fette di formaggio che con il calore si scioglieranno formando una cremina golosa, e poi aggiungere il salume che preferiamo….

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

FOCACCIA PUGLIESE

FOCACCIA PUGLIESE

FOCACCIA PUGLIESE
Lo so io sono siciliana, ma con un marito pugliese non potevo non imparare a fare la focaccia Pugliese,
Ci sono diverse ricette e storie sulla focaccia Pugliese, ma la cosa principale è la distinzione con la focaccia Barese, molto più sottile e croccante.
Questa è molto soffice all’interno, con un’alveolatura strepitosa, grazie ad una lunga e attenta lievitazione, potrete usare pochissimo lievito e il risultato sarà una Focaccia morbida dentro, croccantissima fuori, e soprattutto digeribile.

(altro…)

COPPETTE AL PROFUMO DI MENTA E BAVARESE BICOLOR

0967
COPPETTE AL PROFUMO DI MENTA E BAVARESE BICOLOR
 
 Questa ricetta è molto semplice, è stata preparata per il battesimo di Andrea.
Sono coppette di panna cotta e bavarese al marsala, con decorazioni di cioccolato

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso
fuso e macedonia difrutta alle due creme (chantilly al limone e crema al latte)

(altro…)

BISCOTTI E PASTA DI MANDORLE gluten-free

BISCOTTI E PASTA DI MANDORLE

BISCOTTI E PASTA DI MANDORLE

Questi pasticcini li faccio spesso, per qualsiasi ricorrenza mi vengono richiesti, e io li faccio sempre.
In questo caso sono stati fatti per un 80° compleanno e portati al ristorante. 

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

(altro…)

FRITTELLE DI ZUCCHINE

FRITTELLE DI ZUCCHINE
 
Questa ricetta è sempre per smaltire queste benedette zucchine…
Non ne posso più sono piena di zucchine……… aiuto chi ne vuole un pò,
spedisco in tutta italia e anche fuori basta che me ne libero ….

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

(altro…)

GELATO ALLA NOCCIOLA

GELATO ALLA NOCCIOLA
Trovata tutti i particolari a questa ricetta
migliorata per voi

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

SEMPLICEMENTE ZUCCHINA ALLA PIASTRA

ZUCCHINE ALLA PIASTRA
dopo un anno ho sistemato al meglio questa ricetta
tutti i dettagli e il procedimento lo trovi in questa ricetta

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

LE PANELLE SICILIANE O FRITTELLE DI CECI

le panelle siciliane

LE PANELLE SICILIANE O FRITTELLE DI CECI

Qualche sabato scorso ho fatto le panelle siciliane
Che sono?????
Sono delle “frittelle di ceci”
Sono semplici da fare la cosa più importante e capire bene la cottura, perchè se cuoci poco in frittura si sfaldano, quindi meglio aspettare qualche minuti in più e acquistare un paio di mariti per farsi aiutare a girare e girare e girare e gir ……….
finchè morte non vi separi.
Sì, può anche capitare che qualche marito non riesca a superare la notte, per questo consiglio di prenderne almeno un paio…..

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

(altro…)

GELATI CON GELATIERA

GELATI CON GELATIERA

Dopo almeno 3 anni che provo e riprovo a fare dei gelati degni di questo nome, che dopo esser stati nel freezer non diventi un iceberg finalmente ho trovato gli ingredienti giusti (perchè non è questione di ricetta ma fanno molto gli ingredienti).

Certo che dopo che escono dal freezer devono cmq stare un pò fuori però se si aspetta il tempo giusto (10/15 minuti) torna morbido come in gelateria.

Le ricette in realtà sono due, o meglio le basi sono: una basa bianca senza uova (fior di latte) e una base gialla con tuorli (crema).

A queste basi basta aggiungere il gusto che si desidera o semplicemente una variegatura (amarene, fragole, cioccolato, pezzetti di biscotti o quello che più ci piace.

GELATI CON GELATIERA

BASE BIANCA

  • 1 litro di latte fresco intero
  • 2 dl di panna fresca (non vegetale)
  • 240 g di zucchero
  • 50 g di destrosio
  • 50 g di latte magro in polvere (o latte scremato in polvere)
  • 5 g farina di semi di carrube (la punta di un cucchiaino non esagerare altrimenti il gelato diventa gommoso)

Le dosi sono abbondanti ma con questa base io generalmente preparo due o addirittura tre gusti se uno di questi è il cioccolato perchè alla fine aggiungo anche un pò di latte (ma poi metto le dosi anche per i vari gusti).

Versare in una pentola il latte lo zucchero ,il destrosio e il latte in polvere,amalgamare e porre sul fuoco e mescolando ogni tanto portare a 85°(io per termometro uso quello per l’arrosto una specie di ago grosso che si infilza all’arrosto per vedere se dentro sta cuocendo l’ho comprato al lidl circa 5 euro).

Togliere dal fuoco e unire la panna e la farina di semi di carrube.

Con il mixer frullare x un minuto circa e preparare i vari gusti quando la base è ancora calda.
Far maturare x almeno una notte in frigo (questo x dar modo ai vari ingredienti di poter far bene il loro mestiere tipo la farina di semi di carrube, che assorbe l’acqua evitando così la formazione dei cristalli di ghiaccio, rendendo la miscela più densa e cremosa).

Dopo il frigo bisogna mixare di nuovo e poi versare in gelatiera e mantecare

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

GELATI CON GELATIERA

BASE GIALLA

  • 1l di latte fresco
  • 1 dl di panna fresca (non vegetale)
  • 6 tuorli (la ricetta originale ne prevede 8 ma io ho provato con 6 taglia L e viene buono lo stesso)
  • 250 g di zucchero
  • 50 g di destrosio
  • 50 g di latte magro in polvere (o latte scremato in polvere)
  • 5 farina di semi di carrube (la punta di un cucchiaino non esagerare altrimenti il gelato diventa gommoso)
  • 1 bacca di vaniglia

Sciogliere nel latte ,il latte in polvere e portare a bollore mettendo anche la bacca di vaniglia.

Sbattere con la frusta le uova e gli zuccheri versare il latte bollente mescolare e portare sul fuoco a bagnomaria.

Sempre mescolando portare a 85°(io per termometro uso quello per l’arrosto una specie di ago grosso che si infilza all’arrosto per vedere se dentro sta cuocendo l’ho comprato al lidl circa 5 euro) non far bollire assolutamente altrimenti saprà di uovo.
Col mixer frullare x un minuto circa e preparare i vari gusti quando la base è ancora calda.
Far maturare x almeno una notte in frigo (questo x dar modo ai vari ingredienti di poter far bene il loro mestiere tipo la farina di semi di carrube assorbe l’acqua evitando così la formazione dei cristalli di ghiaccio, rendendo la miscela più densa e cremosa).
Dopo il frigo bisogna mixare di nuovo e poi versare in gelatiera e mantecare
Cosi com’è è un ottimo gelato alla crema.
Ecco l’elenco dei vari gusti: