CUCINARE INSIEME A TE

PIATTI UNICI

STUFATO DI CAVALLO CON MELANZANE

0476

 

Dopo un’intera estate di vita il mio orto mi ha quasi abbandonato, ma nelle piante ancora trovo qualche ortaggio fresco e genuino, nell’attesa che i cavolfiori, e cime di rape facciano capolino e riempiano i mie nuovi piatti invernali.

Lo stufato di Cavallo con melanzane è un piatto che si presta ancora a questo periodo incerto. Semplice, e facile, perchè una volta messo tutto in pentola, non ci resta che far cuocere per almeno 3 -4 ore, e avremo pronto sia il sugo per la pasta, che il secondo per la cena.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso0435 (altro…)

BRACIOLE DI CARNE D’ASINO IN TERRACOTTA

095

Le braciole in Puglia sono semplicemente degli involtini di carne ripieni di pancetta, aglio, prezzemolo, pecorino, cotti nel classico sugo di pomodoro, possibilmente cotto in pentole di terracotta dei Fratelli Colì

Premetto che dalle mie parti è molto usata la carne d’asino, che troviamo facilmente in molte macelleria di carne di Cavallo.

Ho già provato questo tipo di carne e per me è l’ideale da fare stufata o ad involtini, dopo una lunga e lenta cottura, la carne risulta tenerissima da rompersi senza l’aiuto del coltello.

BRACIOLE DI CARNE D’ASINO IN TERRACOTTA (altro…)

INSALATA DI RISO NERO ARTEMIDE

0405

Poche mosse e tanto gusto, questo è il risultato di un’insalata di riso fantastica, non avevo mai assaggiato questa particolare varietà di riso, Artemide, un riso integrale, aromatico dal colore nero, profumato e dal sapore intenso.
Basta un pò di pazienza e il gioco è fatto, consiglio di prepararlo la sera prima e guastarlo freddo con un cucchiaio di maionese.
INSALATA DI RISO NERO ARTEMIDE

(altro…)

RISO AL CURRY CON POLLO E ANANAS CROCCANTE

23733333

Amo provare sempre nuovi sapori, questa volta ho pensato alla cucina straniera, con un piatto Thailandese, ma dai sapori molto semplici e facilmente replicabili anche in Italia.

Si Tratta di un riso al curry con pollo e ananas croccante, una golosa alternativa al classico risotto all’italiana, che altro dire, una ricetta tutta da scoprire e soprattutto assaggiare, provatela anche voi.

RISO AL CURRY CON POLLO E ANANAS CROCCANTE (altro…)

FINTA LASAGNA DI ZUCCHINA

4186

Giusto per non esagerare, questa volta la lasagna si veste di leggerezza (mica tanto però), per usare le ultime verdure estive vi propongo una finta lasagna fatta con le zucchine alla piastra, (generalmente le faccio fritte in pastella ma i kili di troppo adesso hanno detto baaaasta).

Questa soluzione è pratica e veloce, la puoi preparare prima e riscaldare il giorno dopo e se ti piace proprio tanto la puoi anche congelare, preparare nelle pratiche vaschette di alluminio, quelle che hanno anche il coperchio, e basterà tirarla fuori la sera prima e il giorno dopo passarla in forno.

Finta lasagna di zucchine

(altro…)

Friggitelli ripieni di salsiccia

099 Un abbinamento sicuro e sempre garantito, il sapore del peperone, accompagnato al gusto e profumo della salsiccia. I friggitelli ripieni di salsiccia sono da provare, un secondo facile, e che si può anche preparare prima. Pochi sono gli ingredienti e quindi devono essere buoni e di qualità. Nel mio caso ho usato dei friggitelli ormai maturi e quindi rossi, dato che in questo periodo il mio orto è pieno di roba e non riesco a consumare tutto e subito.

(altro…)

PEPERONCINI PICCANTI RIPIENI DI TONNO

PEPERONCINI PICCANTI RIPIENI DI TONNO

PEPERONCINI PICCANTI RIPIENI DI TONNO

Solo qualche piccolo consiglio prima di presentare la semplice e buona ricetta, fatene pochi, non vi fidate del vostro istinto (tanto li consumerò durante l’inverno) (sono conserve, mica li mangeremo tutti in una volta!) (magari ne faccio di più e li regalo per natale) sono tutte chiacchiere, una volte assaggiati, li finirete immediatamente, sono talmente buoni che non riuscirai a lasciarli nei vasetti, lì ad aspettare che arrivi Natale.

Creano assoluta dipendenza.
(altro…)

FAVE E VERDURE ALLA PUGLIESE

FAVE E VERDURE ALLA PUGLIESE028

Un piatto della tradizione pugliese, che ho imparato ad apprezzare da poco tempo. Super calorico, altro che dolce di fine pasto, questo piatto potrebbe bastarvi per lintera settimana.

È di una bontà unica, perche’ fatto con ingredienti poveri, fave secche e verdura lessa, cicorie selvatiche per la precisione, vabbè poi io ho aggiunto anche la cipolla fritta e il pane, ma ci stavano davvero bene.

(altro…)

FUSILLI AL PESTO PATATE E FAGIOLINI

1275Questa è una delle ricette che mi ero sempre promessa di fare, faccio da tanto il pesto fatto in casa, ma avevo sentito parlare dell’aggiunta di altri ingredienti per arricchire il piatto.

Ho trovato la ricetta dettagliata su una rivista  ho aperto le prime pagine e ho letto tutto di fila, tantissime novità per me, informazioni utili e dettagliate, e poi ho anche trovato tante ricette della cucina internazionale.

(altro…)

FRIGITELLI GRATINATI

245lUna delle mie cene preferite, e in questo periodo la faccio spesso, dato che il mio orto è pieno di Friggitelli, e per evitare di friggerli ho pensato di farli al forno.

Una ricetta dal successo garantito, pratica e comoda, la puoi preparare in anticipo, perchè è buonissima anche fredda.

Ti invito a provare i Frigitelli gratinati e vedrai che la rifarai al più presto, e poi è della serie “ricette svuotafrigo) 

 
INGREDIENTI PER FARE I FRIGITELLI GRATINATI

(altro…)

PIZZA FATTA IN CASA SU PIETRA REFRATTARIA

180

Dopo aver cercato di spiegare tutti i vari segreti e passaggi in questo post per una buona pizza fatta in casa  , non mi fermo più.

Per noi il fine settimana è un obbligo sfornare qualche pizza o focaccia, questa volta ho deciso di utilizzare Verdure grigliate con Tonno

PIZZA FATTA IN CASA SU PIETRA REFRATTARIA

Fotor0212193250

 

 

 

 

 

Fotor0212192937

download

Fotor06240272

in pochi minuti la pizza è pronta per essere infornata, una leggera base di passata di pomodoro, un barattolo di verdure grigliate con tonno una manciata di mozzarella e una spolverata di grana grattugiato, che dà quel tocco in più alla pizza fatta in casa su pietra refrattaria

Basta seguire i vari passaggi indicati nel post che vi ho suggerito in precedenza (questo)

e la pizza verrà molto bene, con bordi alti e bolle ovunque, cornicione croccante fuori e morbido dentro

UN CLASSICO SANO…… IL MINESTRONE IN TERRACOTTA

0995
La cucina in terracotta ormai mi ha affascinata, è proprio vero, le cose di una volta sono sempre le migliori.
Io amo il minestrone, e dato che le verdure abbondano lo faccio spesso, proprio per consumarne in abbondanza.
Nel MINESTRONE IN TERRACOTTA c’è sempre di tutto e sinceramente la ricetta cambia di volta in volta, perchè spesso uso quello che mi è rimasto in frigo.
Una cosa però non deve mancare nel mio minestrone, anzi tre cose, i fagioli, in questo caso i fagioli neri, un bel pezzo di speck o prosciutto crudo, tagliato a dadini piccolissimi e un bel pezzo di buccia di formaggio, ben pulita e grattata in superficie.
A questo punto apriamo le danze, anzi meglio la porta del frigo e vediamo cosa possiamo buttare in pentola, tutte le verdure vengono cotte insieme, (tranne i fagioli che verranno cotti anche il giorno prima per poi aggiungerli alla fine) tagliate a dadini il più piccolo possibile senza condimento alcuno, almeno questo è il mio metodo, non metto né olio né sale, ma lo metto solo alla fine.
Nel mio MINESTRONE IN TERRACOTTA mettiamo:
2 carote
2 coste di sedano
2 patate
1 cipolla rossa
14 di cavolo cappuccio (io lo conservo in freezer proprio per il minestrone)
2 zucchine
2 bei ciuffetti di spinaci
fagiolini 100 gr circa
4 pomodori oppure in mancanza anche una scatola di pomodori pelati
la buccia di formaggio e la fetta di prosciutto crudo
Aggiungo acqua fino quasi a coprire, e metto sul fuoco, quasi a dimenticarlo.
Di solito lo faccio il giorno dopo perchè lo faccio cuocere moooooolto lentamente e la mattinata a volte non faccio in tempo.
Quando il minestrone sarà cotto, ve ne accorgerete assaggiandolo, man mano, se dovesse servire basterà aggiungere altra acqua per continuare la cottura.
Alla fine aggiungere anche i fagioli neri cotti in precedenza.
Buon Pranzo per questa ricetta ho usato pentole Fratelli Colì

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

INSALATA CON FAGIOLI E TANTO ALTRO

Una delle ricette che in estate faccio spesso, e da quando uso le nuove pentole in terracotta la cottura dei legumi e degli stufati non ha più paragoni, non c’è pentola o padella che tenga, la terracotta per alcune cotture batte tutto.
Adoro i fagioli, specie questa qualità gigante, è una qualità delle mie Zone di Altamura e quest’anno le ho anche piantate, sperando in un raccolto abbondante, anche perchè il prezzo non è bassissimo, forse perchè è una qualità pregiata, ma non sono sicura.
Sono sicura che costano tanto perchè li pago profumatamente…..
Ma dalla prossima stagione li avrò a costo Quasi zero….
Per una cottura ideale da poter fare una buona insalata, io metto a bagno il giorno prima, anche 30 ore prima, i fagioli in acqua leggermente tiepida senza nient’altro.
La mattina presto, cambio l’acqua ai fagioli e metto fagioli e acqua pulita nella pentola in terracotta Fratelli Colì Alta (indicata per la cottura dei legumi).
021
INSALATA CON FAGIOLI
Cuocere i fagioli solo con acqua a fuoco medio con coperchio che sbuffa leggermente, io li faccio andare per almeno due ore, ma spesso possono volere anche di più.
Alla fine della cottura aggiungo il sale e spengo, togliendo i fagioli solo quando tutto si sarà raffreddato.
A questo punto ci possiamo divertire a comporre la nostra insalata.
Nel mio orto ho appena raccolto le cipolle rosse dolci, ma quando ho preparato questa insalata ancora non erano pronte, e ho usato il tonno con cipolle rosse in barattolo di vetro.
Un gusto leggero e per niente forzato, una cipolla gustosa, dolce e succosa, con un tonno altrettanto buono.
In pratica ho aggiunto ai fagioli, una confezione di Tonno, una scatoletta di mais e qualche oliva nostrana, un filo d’olio evo (di casa mia) sale qb e buona cena a tutti….
ah quasi dimenticavo una bella fetta di pane di Altamura….

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

FAGIOLI NERI E FORMAGGIO PICCANTE UN’INSALATA DA RE

008 (2)
Questa ricetta è squisita, l’unica accortezza è di cucinare prima i fagioli.
Nel mio caso ho usato i fagioli neri, ottimi proprio per questo genere di piatti, ma anche per un semplice piatto di pasta e fagioli, non erano niente male.
Per prima cosa bisogna mettere a bagno i fagioli il giorno prima, magari dopo pranzo, con abbondante acqua tiepida.
La mattina dopo togliere i fagioli dall’acqua dove sono stati per tutta la notte e metterli in pentola di terracotta alta Fratelli Coli’ Srl , indicata proprio per la cottura dei legumi, (naturalmente è stata tenuta a bagno per 12 ore prima del primo uso) con altrettanta acqua fino a coprire per bene i fagioli.
021
Cuocere con solo acqua per almeno 3 o 4 ore, a fuoco bassissimo, senza mai salare, se occorre aggiungere altra acqua calda man mano che si asciuga quella nella pentola.
Solo a cottura desiderata saleremo i fagioli, e continuerò la cottura per 10 minuti.
Pronti i fagioli, ci resta solo di preparare l’insalata.
FAGIOLI NERI E FORMAGGIO PICCANTE
Ingredienti in questo caso niente dosi ma ognuno metterà in base ai propri gusti:
Fagioli neri lessi
uovo sodo
mais in scatola
tonno in scatola
cipolla rossa di tropea (del mio orto personale)
formaggio piccantino
olio extra vergine di oliva
sale qb
Mescolare per bene il tutto, e gustare dopo un paio d’ore per dare il tempo ai sapori di mischiarsi per bene.
L’uso del formaggio piccante , ha dato all’insalata un tocco davvero unico, da provare assolutamente.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

CUORI DI PASTA

CUORI DI PASTA, UNA RICETTA SVUOTA FRIGO
Un primo dall’esecuzione semplice e veloce, io la uso spesso quando ho degli avanzi di ripieni o semplicemente con della carne tritata, o prosciutto, la cosa importante è che ci sia tanta mozzarella da poter riempire la particolarissima forma di pasta
Per questa preparazione la cosa più importante è avere una pasta come quella in foto, la mia ha la forma di un cuore, ma ne possiamo trovare tantissimi altri modelli.
Se proprio non trovate questo genere potete optare per dei classici paccheri da riempire e mettere in piedi.
Per prima cosa occorre:
(per 3 persone)
Pasta circa 200 gr
200 gr di mozzarella
100 gr di ripieno a vostra scelta io in questo caso ho messo del ripieno di tortellini avanzato (la ricetta la trovi qui)
Potete anche mettere del prosciutto, oppure del ragù in bianco facendo rosolare un pò di soffritto fatto in casa (la ricetta la trovi qui) e della carme tritata.
Passata di pomodoro fresca salata e condita con poco olio evo, oppure del ragù di piselli come nel mio caso
formaggio grattugiato a volontà
olio evo qb
In pratica è una ricetta svuota frigo, per chi dovrà partire o semplicemente per chi ha degli avanzi da consumare.

Portare ad ebollizione una pentola capiente, lessare la pasta, ma lasciatela al dente.
Preparare una teglia, versare sul fondo un pò di sugo, adagiare i cuori di pasta, e riempirli con il ripieno a vostra scelta.
Io ho messo dei pezzettini di ripieno per tortellini che avevo avanzato e congelato tempo fa.
Sopra metere dei pezzettini di mozzarella, riempire per bene e versare il sugo, o il ragù avanzato.
una spolverata abbondante di grana grattugiato e infornare fino a completa doratura.
Servire tiepida, ma anche fredda non è male.
Se questa idea vi è stata utile lasciate qualche commento, ve ne sarò molto grata.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

TORTILLAS DI MAIS E POLLO PICCANTE

Da tantissimo tempo mi frullava in testa….. TORTILLAS, devo farle prima o poi!!
Ma come tante cose, passavano nel dimenticatoio, poi ho preso dal sito di Tast dei meravigliosi piattini per finger food, e allora mi sono decisa….
Adoro presentare in tavola anche un pò di fantasia, e ispirata da tantissime e molto simili, ricette sul web, ne riporto una mia versione.
In tantissime ricette ho trovato l’uso del lievito chimico, e della farina di grano tenero, ma poi leggendo varie storie su dove e come nascono le tortillas, ho letto che in origine non erano altro che del “pane” dei poveri, molto usato in Messico, e fatto di sola farina di mais bianca e acqua e sale.
Non riuscendo a trovare la farina di mais Bianca, ho voluto provare con la classica farina di mais per polenta, molto più grossa come macinatura, ma per una nuova versione penso non sia tanto male.
Le tortillas in genere sono farcite con manzo e fagioli, ma dato il periodo caldo, e la mia allergia alle carni di manzo e vitello, ho optato per una versione comunque piccante (e sottoscrivo) di comuni bocconcini di pollo e contorno di verdure.
Passiamo alla ricetta di entrambe le preparazioni.
Ingredienti per le tortillas ne vengono circa 10 di medie dimensioni:
200 gr si farina di mais
100 gr circa di acqua (mettetene poco alla volta, userete solo quella che serve per ottenere un impasto morbido e liscio, come quello per le pizze)
un pz di sale

Impastare gli ingredienti e formare un cilindro, ci aiuterà a tagliare le porzioni tutte dello stesso peso senza usare bilancia.
Tagliare 10 fette dello stesso spessore, stendere le tortillas tra due fogli di carta forno.
In Messico hanno uno strumento adatto per schiacciare la pasta, e una padella per cuocerle, noi qui ci si arrangia alla meno peggio, ahahah.
La sfoglia dovrà essere molto sottile, e non dobbiamo usare altra farina per evitare che si asciughi troppo e tenda a rompersi in cottura.
Preparate le sfoglie, mettetele coperte da un panno pulito, ci aiuterà a mantenere l’umidità fino al momento di cuocerle.
Cuocere le Tortillas, solo dopo aver pronti tutti gli altri ingredienti con la quale vorremo accompagnarli, in una padella antiaderente, proprio come per le nostre classiche piadine.
Ingredienti per il pollo piccante ( e ri-sottoscrivo)
200 gr di petto di pollo tagliato a bocconcini
Peperoncino Africano secco (acquistabile presso il sito Asia-market, qui)
2 cucchiai di salsa di soia
un cucchiaino di salsa worchester
1 cipolla
1 bicchiere di vino
2 bicchieri di acqua calda
Farina, sale e olio extra vergine di oliva qb
Infarinate i bocconcini di pollo con della farina di semola di grano duro, tagliare la cipolla e rosolare entrambi in olio già caldo.
aggiungere il peperoncino, le due salse e sfumare con il vino, dopo due minuti aggiungere l’acqua e continuare a cuocere fino a quando si formerà una golosa cremina e il pollo sarà ormai cotto.
Per le verdure di contorno vi rimando ad un’altra mia ricetta, (Frise con verdure) con le varie marinature dopo averle semplicemente grigliate in piastra.
A questo punto potete preparare le tortillas e condirle con il pollo subito, e bisogna mangiarle rigorosamente calde, e accompagnate da una salsa di vostro piacimento.
Io ho preparato la mia salsa barbecue che ho pubblicato tempo fa
oppure da una salsa agrodolce.

 Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso38468eb8-66c9-4d0d-a777-201b42edce59

FAGIOLI NERI E FORMAGGIO PICCANTE UN’INSALATA DA RE

Questa ricetta è squisita, l’unica accortezza è di cucinare prima i fagioli.

Nel mio caso ho usato i fagioli neri, ottimi proprio per questo genere di piatti, ma anche per un semplice piatto di pasta e fagioli, non erano niente male.
Per prima cosa bisogna mettere a bagno i fagioli il giorno prima, magari dopo pranzo, con abbondante acqua tiepida.
La mattina dopo togliere i fagioli dall’acqua dove sono stati per tutta la notte e metterli in pentola di terracotta alta Fratelli Coli’ Srl , indicata proprio per la cottura dei legumi, (naturalmente è stata tenuta a bagno per 12 ore prima del primo uso) con altrettanta acqua fino a coprire per bene i fagioli.
Cuocere con solo acqua per almeno 3 o 4 ore, a fuoco bassissimo, senza mai salare, se occorre aggiungere altra acqua calda man mano che si asciuga quella nella pentola.
Solo a cottura desiderata saleremo i fagioli, e continuerò la cottura per 10 minuti.
Pronti i fagioli, ci resta solo di preparare l’insalata.
Ingredienti in questo caso niente dosi ma ognuno metterà in base ai propri gusti:
Fagioli neri lessi
uovo sodo
mais in scatola
tonno in scatola
cipolla rossa di tropea (del mio orto personale)
formaggio piccantino
olio extra vergine di oliva
sale qb
Mescolare per bene il tutto, e gustare dopo un paio d’ore per dare il tempo ai sapori di mischiarsi per bene.
L’uso del formaggio piccante , ha dato all’insalata un tocco davvero unico, da provare assolutamente.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

FRISE GIGANTI TUTTA LA PUGLIA IN UN PIATTO UNICO

FRISE GIGANTI TUTTA LA PUGLIA IN UN PIATTO UNICO
FRISE GIGANTI TUTTA LA PUGLIA IN UN PIATTO UNICO
Ogni tanto una cena vegetariana, anche se non lo sono mangio comunque tantissima
verdura, principalmente derivante dal mio orto.
Questo piatto è prettamente estivo, e mi piace riproporlo proprio durante le cene con gli amici.
E’ di una semplicità imbarazzante (almeno per me) ma a volte basta un pò di fantasia e tutto prende vita e colore.
Mi piace valorizzare i prodotti delle terre che amo e che mi stanno a cuore, oggi voglio pensare un pò alla Puglia dedicando questa meravigliosa Frisellona, la cena preferita da tutti i pugliesi che io conosca.
Ho sorpreso anche loro quando, una siciliana come me, ha presentato la sua personale versione.
Il pane di Altamura infatti oggi è DOP, tutelato da qualsiasi genere di contraffazione, non vi nego che a volte ci mettiamo in macchina, per andare  a prendere il pane proprio ad Altamura, è favoloso, e anche queste friselle lo sono.

(altro…)

PANE FRITTO……. ALTRO CHE CENA DEI POVERI!!!!!!

Quando ti avanza del pane che fai????
pan grattato?? NO
lo butti??? NO
lo dai ai cani???? A VOLTE SI
ma in genere lo mangio io
Ecco una soluzione per poter usare il pane raffermo, questa ricetta è indicata per il pane che non si usa già da un paio di giorni, deve essere abbastanza croccante per evitare che assorba tanto olio.
questa ricetta mi ricorda l’infanzia, e quelle cene in casa con pochissime cose e taaaaanta fame.
Ingredienti:
fette di pane raffermo alte almeno un cm
Mortadella Bologna IGP
sottilette
due uova e un cucchiaio di latte
olio per frittura
Zucchero e cannella a parte
Passare le fette di pane nell’uovo sbattuto con il latte, non devono assorbire tanto liquido, basta giusto passarle e tuffarle nell’olio bollente, friggere le fette di pane fino a doratura ideale, non devono diventare troppo scure.
Appena tolte dall’olio, asciugare le fette di pane su carta assorbente, e mettere le sottilette subito, così scioglieranno un pò con il calore del pane.
Dopo qualche minutino, aggiungere anche la mortadella e un’altra fetta di pane sopra.
Per la versione golosa invece……
passare il pane subito dopo averlo asciugato nello zucchero mischiato con qualche cucchiaino di cannella.
e se sei ancora più golosa, puoi accompagnare il tutto da un topping al cacao.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso