CUCINARE INSIEME A TE

TORTE

ROSE DI BRIOCHE

oggi usiamo lo stampo per ciambella, molto comodi come anche tutti gli altri
Specie per chi come me che fa sempre dolci e li regala a tutti….
ebbene siiii non me li mangio mica tutti io…
Cerco sempre un’occasione valida per sfornare qualcosa.
Questa volta è una cosa semplice ma mooolto carina a mio parere, buonissima per una merenda o anche a colazione….
La ciambella di rose di brioche
 
Ingredienti:

250 gr farina manitoba
250 gr farina 00
80 gr strutto
10 gr sale
10 gr di miele
50 gr di zucchero
200 gr di latte o acqua
20 gr di lievito di birra (oppure mezza bustina di lievito di birra secco)
1 uovo
 
Mettere tutto nell’impastatrice e impastare per 15 minuti tranne lo strutto, facendo incordare bene l’impasto, a questo punto aggiungere lo strutto un pò alla volta.

 

Deve venire morbido e liscio.

Coprire l’impasto e far lievitare per 2 ore circa. Trascorso il tempo, prendere l’impasto e dividerlo in due parti uguali.
Stendere con il mattarello e spalmare una parte con marmellata di albicocche e un’altra parte con la nutella.

 
 

Seguite il passo passo nelle foto, non è per niente difficile.
Arrotolare bene le due metà e tagliare a fette di altezza circa 3 cm.
Posizionare i rotoli alternandoli nello stampo a ciambella.

Lasciar lievitare almeno altre 2 ore.
Infornare a forno ventilato a 170° per 25\20 minuti, facendo attenzione.

Sfornare e mangiare quando sarà completamente fredda.
Ottima per la colazione…

 Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

COLOMBA CLASSICA CON LIEVITO DI BIRRA

Anche se un pò in ritardo posto anche io la mia ricetta della colomba, una golosità unica e il lavoro che c’è dietro ne vale sicuramente la pena.
Non immaginate che soddisfazione, vedere amici e parenti tutti intorno alla colomba e dire
Complimenti è bellissima e soprattutto buonissima…
Vi assicuro che l’impasto è di una sofficità unica e il sapore formidabile.
Adesso mettiamoci all’opera

(altro…)

PLUMCAKE AL MANDARINO

Plumcake al mandarino
Ingredienti:
120 gr di olio di semi (la ricetta dice 150 gr di Burro, ma a me non piace molto il sapore e quando posso lo sostituisco con l’olio di semi in quantità leggermente minori)
180 gr Farina 00
50 gr Fecola di patate
1 bustina di lievito per dolci
3 uova intere
160 gr di zucchero semolato
100 ml di succo di mandarini
la scorza grattugiata di 4 mandarini
zenzero fresco grattugiato (a piacere e facoltativo io l’ho messo)
Preparazione:
Montare le uova fino a diventare gonfie e spumose, come quando si prepara il pan di spagna.
Aggiungere l’olio a filo, e sempre girando a velocità basse aggiungere il succo dei mandarini.
A parte avremo già setacciato tutte le polveri e quindi le uniremo all’impasto a poco a poco.
Alla fine aggiungere la scorza grattugiata ed eventualmente anche lo zenzero.
Versare in uno stampo da plumcake, imburrato e infarinato per bene e infornare a 180° per 45 minuti circa, fate la prova stecchino.
Il risultato è garantito, il plumcake è golosissimo e profumato, proprio come me lo aspettavo
Grazie per l’attenzione e alla prossima ricetta.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

CROSTATA ALL’OLIO INTEGRALE E CONFETTURA HOME MADE

Adoro la crostata e c’era una ricetta che mi promettevo di fare qualche volta….

la crostata al”olio….
In genere non mi piace molto il sapore del burro specialmente sui dolci.
Quindi non faccio molte crostate o frollini….
Anche se a volte per spezzare un pò il sapore metto nelle ricette metà burro e metà strutto per me è il migliore ingredienti per dare la giusta consistenza ai biscotti….
Ma come tante cose non è che sia tanto dietetico…. e quindi spesso evito.
Poi l’altro giorno mi è saltata in mente la crostata all’olio…..
e avendo un pò di confettura di pere fatta da me…
ecco a voi la mia versione di crostata
Ingredienti per la crostata:
2 uova
200 gr di Farina 00
200 gr di Farina integrale
100 gr di olio di semi
100 gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
scorza grattugiata di limone o aroma a piacere
Latte se serve
Impastare tutti gli ingredienti creando un panetto morbido….
aiutarsi con il latte se serve….
Mettere l’impasto un pò in frigo.
A parte sciogliere un pò di confettura con un goccio di latte, giusto per renderla più spalmabile…
A questo punto stendere 23 dell’impasto, direttamente nella teglia, precedentemente imburrata e infarinata, versare sopra la confettura.
Con l’impasto rimasto fare le classiche righe della crostata, non occorre essere precisissimi….
io a volte le dimentico proprio….
Ingredienti per la confettura:
1 kg di pere (nel mio caso sono quelle del mio orto e sconosco il nome)
300 gr di zucchero
Pulire per bene le pere e tagliarle a pezzettini con tutta la buccia, metterle in una capiente padella con lo zucchero e cuocere a fuoco medio fino a cottura desiderata, in genere per queste quantità occorre circa un’ora se si vuole una confettura molto densa.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

PANE DOLCE ALLO YOGURT

Ogni tanto penso ai miei famosissimi kili di troppo…. e poi penso a che colazione fare domani… e poi penso… secondo penso pure troppo….
Ogni tanto mi viene voglia di creare dei dolci senza….
non ho mai pensato però di farli senza zucchero… perchè altrimenti che dolci sarebbero?
E allora data la nuova intolleranza alle uova di mio nipote, ho pensato di preparare una torta senza uova per la colazione.
Ammetto che per me la torta non è questa… ma in fin dei conti può passare benissimo per un pane dolce, e il risultato è proprio buono e leggero.
Ripeto però per me è un pane bianco dolce….

Ingredienti:

Farina 00 gr 375
zucchero gr 200
olio di semi 80 gr
yogurt 350 gr
lievito per dolci 1 bustina
aromi di rum o un bicchierino di rum scuro
sale 1 pz
una manciata di pinoli
qualche cucchiaio di marmellata di cotogne la ricetta la trovate qui
poi come tocco personale ho aggiunto fruit sensation di Ad chini
e per decorare zucchero a velo eridania.
Preparazione:
Setacciare farina e lievito, poi aggiungere lo zucchero, l’olio e lo yogurt, girare bene con la frusta, poi aggiungere il sale e l’aroma, poi ho steso l’impasto in una teglia ICONT con carta da forno bagnata e strizzata e ho messo la marmellata sopra a cucchiaini, i pinoli e i fruit sensation, si può anche fare in versione ancora più golosa con la cioccolata. L’impasto si presta a tantissime varianti… quindi la prossima per me sarà nutella e nocciole.
 Infornare in forno già caldo a 160° per 45 minuti o controllare con lo stecchino.
Sfornare, aspettare che si raffreddi e spolverizzare con zucchero a velo Eridania.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

ZUCCOTTO DI PANETTONE ALLE DUE CREME

C’è un detto che dice:
Non tutte le ciambelle nascono con il buco….
infatti anche se in ritardo devo per forza ancora postare qualche ricetta natalizia…. sperando di riuscire a finirle prima di San Valentino….
tutto inizia nel lontano 1979, nooooooo scherzo …..
Da un pò di anni mi diletto a fare, per le feste di Natale, il pandoro e il panettone…..
ma abitando da un pò in un piccolo paese a volte ho difficoltà nel reperire ingredienti ed attrezzature, poi con il bambino spesso (ragazze non fatelo mai) mando mio marito a comprare le cose che mi servono all’ultimo minuto….
Infatti il giorno prima di preparare il Panettone, mandai il mio caro maritino a comprare (all’unico store disponibile) gli stampi di cartone, sottolineando che mi servivano da 1kg…..
Quindi convinta che fossero quelli esatti, il giorno dopo preparo tutto e lascio in forno a lievitare…..
In effetti la sera stessa ho visto che lo stampo mi sembrava un pò grandino, ma per carità non potevo mai pensare che mio marito avesse sbagliato!!!!!!
MAI DUBITARE (ah…. ah…. ah….)
La mattina dopo ne ho quasi la conferma, il panettone era cresciuto benissimo, ma non aveva raggiunto il bordo…… anzi dovrebbe quasi superarlo prima di infornare…..
Quindi (sempre per avere fiducia in LUI) aspetto pensando che fosse stata una nottata fredda…..e finalmente nel primo pomeriggio inforno questi benedetti panettoni…..
e woilà…… incido, inforno, e a metà cottura……. l’angoscia, il panettone sta sprofondando…..
uffa ma che sta succedendo!!!!!
Mi è sempre venuto benissimo….. e guarda di quà e guarda di là
mi sorge un dubbio……
Ma che misura erano gli stampi???????
da 1,250 kg
e no da 1 kg
e che cavolo, ma non è difficile basta girare la confezione e leggere no?
Per me è semplice, ma evidentemente per alcuni non lo è…..
Mio marito ha detto, a me sembravano come quelli dell’anno scorso….
La risposta penso la immaginate….
non oso scriverla….
Deduzione panettoni impresentabili, ecco la dimostrazione:
Ma il problema è che non sapevo che altro fare…. o meglio avevo preparato due panettoni per il capodanno e non avevo voglia e Testa, per fare altro….. ero veramente molto stanca….
Poi ho avuto un’idea… e se ci faccio un zuccotto????
E finalmente ecco il dolce per il mio 2014
ZUCCOTTO DI PANETTONE ALLE DUE CREME

RICETTA PER IL PANETTONE
Le dosi sono per due panettoni da 1 Kg

primo impasto:
150 gr di farina 00 

90 ml di acqua
10 gr di lievito di birra

secondo impasto
500 gr di farina manitoba
150 gr di zucchero
200 ml di latte
3 uova
2 gr di lievito di birra
terzo impasto
200 gr di burro morbido
4 tuorli
300 gr di farina manitoba
3 cucchiaini di miele d’acacia
130 gr di zucchero
scorza grattugiata di 1 arancia
e di 1 limone
2 cucchiai di estratto di vaniglia
200 gr di gocce di cioccolato
5 gr di sale

primo impasto (consiglio di iniziare verso le 10:30 la mattina)
sciogliere il lievito nell’acqua tiepida,poi unire la farina e preparare un panetto coprire e lasciare lievitare x 4 ore o comunque fino al raddoppio del volume (coprite e mettetelo nel forno spento con la luce accesa)
Dopo le 4 ore…..secondo impasto ho unito lo zucchero sciolgo il lievito in 50 gr di latte unire all’impasto il latte con lievito le uova la farina manitoba e il restante latte lavorare bene l’impasto x 30 min. con la planetaria a media velocità.

 lievitare 5 ore coperto con la pellicola (fino a raddoppio del volume)
preparo il terzo impasto riprendete la pasta unire la farina i tuorli il miele lo zucchero e il sale e il burro e le scorze grattugiate e la vaniglia impastare per 15 minuti con la planetaria, aggiungere la cioccolata e la frutta candita, dare un’altra piccola impastata per unire gli ingredienti e dividete l’impasto in due stampi da 1 Kg

lasciare lievitare l’impasto tutta la notte dentro al forno spento con luce accesa La mattina dopo che ha lievitato 10 ore (deve raggiungere il bordo)incido la superficie dei panettoni con un taglio a croce.inforno a 160° x 35 min. con forno ventilato Fate sempre la prova stecchino, ma solo quando siete alla fine della cottura.Se vedete che si stà colorando un pò troppo coprite con carta stagnola e continuate a cuocere.
Lo so il post è un pò lungo ma ne vale la pena……il panettone è troppo buono.

RICETTA PER LE CREME:crema alla vaniglia:
latte 500 ml
zucchero 120 gr
farina 00 70 gr (in sostituzione si può usare l’amido di mais)
4 tuorli
una bacca di vaniglia

Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e il latte (che è stato fatto bollire con la vaniglia e filtrato) mettere sul fuoco ad addensare girando spesso per evitare i grumi, non fatela cuocere troppo, appena si addensa è pronta. coprire con pellicola a contatto

Per la crema al cioccolato:
latte 300 ml
acqua 300 ml
zucchero 100 gr
farina 00 40 gr (in sostituzione si può usare l’amido di mais)
4 tuorli
100 gr di cioccolato fondente
Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina, il latte e l’acqua, mettere sul fuoco ad addensare girando spesso per evitare i grumi, non fatela cuocere troppo, appena si addensa spegnere il fuoco e aggiungere il cioccolato fondente, coprire con pellicola a contatto.

Quando abbiamo tutto pronto e freddo, iniziamo a formare lo Zuccotto:
Foderare una ciotola, delle dimensioni desiderate, con pellicola trasparente.
Rivestire la ciotola con le fette di panettone, inzuppare con ALKERMES PALLINI, versare metà crema alla vaniglia, mettere altre fette di panettone inzuppato di ALKERMES PALLINI, versare metà di crema al cioccolato, e così via fino a fare l’ultimo strato con le fette di panettone (consiglio di tagliare le ultime fette un pò più spesse dato che lo zuccotto verrà capovolto) e inzuppare leggermente.
Mettere tutto in frigo per una notte (deve rassodare bene)
Capovolgere e rivestire con panna montata.
Decorazioni fatte con pasta di zucchero Kelmy
Scusate la lunghezza, ma le ricette sono tante……

primo impasto (consiglio di iniziare verso le 10:30 la mattina)
sciogliere il lievito nell’acqua tiepida,poi unire la farina
e preparare un panetto 
coprire e lasciare lievitare x 4 ore o comunque fino al raddoppio del volume (coprite e mettetelo nel forno spento con la luce accesa)
Dopo le 4 ore…..secondo impasto ho unito lo zucchero
sciolgo il lievito in 50 gr di latte
unire all’impasto il latte con lievito le uova la farina manitoba e il restante latte
lavorare bene l’impasto x 30 min. con la planetaria a media velocità.
 lievitare 5 ore coperto con la pellicola (fino a raddoppio del volume)
preparo il terzo impasto
riprendete la pasta unire la farina i tuorli il miele
lo zucchero e il sale e il burro e le scorze grattugiate
e la vaniglia
impastare per 15 minuti con la planetaria, aggiungere la cioccolata e la frutta candita, dare un’altra piccola impastata per unire gli ingredienti e dividete l’impasto in due stampi da 1 Kg
lasciare lievitare l’impasto tutta la notte dentro al forno spento con luce accesa
La mattina dopo che ha lievitato 10 ore (deve raggiungere il bordo)
incido la superficie dei panettoni con un taglio a croce.inforno a 160° x 35 min. con forno ventilatoFate sempre la prova stecchino, ma solo quando siete alla fine della cottura.
Se vedete che si stà colorando un pò troppo coprite con carta stagnola e continuate a cuocere.
Lo so il post è un pò lungo ma ne vale la pena……
il panettone è troppo buono.
RICETTA PER LE CREME:
crema alla vaniglia:
latte 500 ml
zucchero 120 gr
farina 00 70 gr (in sostituzione si può usare l’amido di mais)
4 tuorli
una bacca di vaniglia 


Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e il latte (che è stato fatto bollire con la vaniglia e filtrato) mettere sul fuoco ad addensare girando spesso per evitare i grumi, non fatela cuocere troppo, appena si addensa è pronta. coprire con pellicola a contatto

Per la crema al cioccolato:
latte 300 ml
acqua 300 ml
zucchero 100 gr
farina 00 40 gr (in sostituzione si può usare l’amido di mais)
4 tuorli
100 gr di cioccolato fondente
Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina, il latte e l’acqua, mettere sul fuoco ad addensare girando spesso per evitare i grumi, non fatela cuocere troppo, appena si addensa spegnere il fuoco e aggiungere il cioccolato fondente, coprire con pellicola a contatto.
Quando abbiamo tutto pronto e freddo, iniziamo a formare lo Zuccotto:
Foderare una ciotola, delle dimensioni desiderate, con pellicola trasparente.
Rivestire la ciotola con le fette di panettone, inzuppare con ALKERMES, versare metà crema alla vaniglia, mettere altre fette di panettone inzuppato di ALKERMES, versare metà di crema al cioccolato, e così via fino a fare l’ultimo strato con le fette di panettone (consiglio di tagliare le ultime fette un pò più spesse dato che lo zuccotto verrà capovolto) e inzuppare leggermente.
Mettere tutto in frigo per una notte (deve rassodare bene)
Capovolgere e rivestire con panna montata.
Decorazioni fatte con pasta di zucchero 
Scusate la lunghezza, ma le ricette sono tante……

Oppure quello che vi piace di più l’importante che il peso sia sempre 200 gr (io ne ho fatto uno con 100 gr di cioccolato e 100 gr di arancia candita, e un’altro con 100 gr di frutta candita mista e 100 gr di uva passa)

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

 

CIAMBELLA CON PERE AL VINO ROSSO

Ragazzi, non so resistere, non ci riesco proprio.
LA DIETA……..
NOOOOOOO
Che cavolo, ma perchè, ogni volta che penso a tutte quelle persone che mangiano e non ingrassano mi rode il (meglio che non lo dico)
Uffa Uffa e ancora uffa…
Già dopo una settimana di colazione con fette biscottate avevo pensato di farci un tiramisù, almeno la mattina avrei mangiato comunque le fette biscottate.
Vabbè pazienza, intanto domani colazionoooo con questa buonissima ciambella appena sfornata…..
Ingredienti per la ciambella:
3 uova intere
250 gr zucchero
250 gr panna fresca
250 gr farina 00
3 cucchiai di rum o il liquore che più vi piace per aromatizzare la vostra ciambella
Ingredienti per le pere al vino:
500 gr di pere pulite
200 gr di zucchero
2 bicchieri di vino rosso Sangue di Giuda
Per prima cosa bisogna cuocere le pere:
Mettere in una padella capiente tutti gli ingredienti (pere, vino e zucchero), io le pere le ho tagliate in quattro per evitare che si cuocessero troppo, e in questo modo rimangono belle croccanti anche dopo la cottura in forno.
Cuocere le pere per 15 minuti (se le si vuole un pò più dure, altrimenti cuocerle ancora un pò)
Aspettare che le pere si siano raffreddate per preparare la ciambella.
Preparazione ciambella:
Piccola premessa, la ciambella può essere fatta anche senza le pere, è buonissima lo stesso.
Io ho voluto interrompere la dieta in maniera Sana AhAhAh… ho aggiunto la frutta…..
Montare le uova con lo zucchero, fino a che il composto diventi chiaro, a questo punto aggiungere la panna fresca (non montata), la farina e il lievito setacciati, e il rum.
Mescolare bene, cercando di amalgamare tutti gli ingredienti, e cercando di non far smontare le uova.
Versare il composto nello stampo per ciambella (infarinato e imburrato oppure come il m io in silicone)
e adagiare le pere all’interno, come vedete in foto.
Infornare a 170° per 40 minuti
Buona dieta a tutte voi….

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

PAND-ETTONE

E allora non volendo rinunciate al pandoro e cercando di non esagerare con la preparazione di dolci…. ho pensato perchè non mettere il pandoro nello stampo da panettone?????

E così nasce il mio PAND-ETTONE
La ricetta è molto nota nel web e sul forum cookaround, infatti si tratta di una rivisitazione di pandoro perchè  non si fa la sfogliatura.
Pur essendo una ricetta modificata devo dire che il sapore è molto simili al classico pandoro, ma è decisamente più semplice e adatta per chi come me con la sfogliatura fa un pò a botte…
RICETTA E PREPARAZIONE:

Ingredienti per la biga:

100gr di farina manitoba,
20 gr di lievito di birra fresco
50 ml di latte tiepido
se occorre aggiungetene un pò.
(l’impasto dovrà essere come quello della pizza,morbido ma non appiccicoso)

Preparare la biga la sera prima e lasciarla lievitare tutta la notte coperta in un posto tiepido, io di solito uso il forno con la luce accesa.

Ingredienti per l’impasto:
280 gr di farina manitoba,
70 gr di farina “00”,
2 tuorli,
3 uova intere,
170 gr di zucchero,
50 gr di burro,
5 gr di lievito di birra fresco
50 ml di acqua,
6 gr di sale
1 bacca di vaniglia

Ingredienti per l’emulsione:
20 gr di cioccolato bianco
120 gr di burro,
15 gr di miele.
Sciogliere il cioccolato, togliere dal fuoco e aggiungere il burro morbido e il miele, deve diventare una crema, mescolare bene e riporre in frigo.

A scelta gocce di cioccolato fondente

Preparazione:

Prendiamo la biga e impastiamola con tuorli e il lievito (i 5 gr),
aggiungiamo un pò alla volta la farina,
lo zucchero e l’acqua,il sale
e uno alla volta le uova restanti,
la vaniglia,
per ultimo il burro(i 50 gr) a temperatura ambiente.
Facciamo incordare l’impasto,
per incordare bene i tempi variano…dai 40 minuti fino anche all’ora e mezza
formiamo una palla e poniamola in una ciotola imburrata
abbastanza grande,
aspettare che raddoppi,o anche triplichi.
Nel frattempo prepariamo l’emulsione.
Una volta che l’impasto è lievitato, sgonfiamolo delicatamente e rimettiamolo nell’impastatrice,
re-impastiamo aggiungendo l’emulsione a temperatura ambiente(morbida) poco per volta,
fino a far incordare di nuovo, quando siamo alla fine a piacere possiamo aggiungere qualche goccia di cioccolato fondente, avendo cura a non esagerare….
Prendiamo l’impasto formiamo tante palline da circa 100 gr e poniamole nello stampo da panettone
Lasciar lievitare fino a quando si forma la cupola.Cuocere in forno caldo a 170° nella parte bassa per circa 35/40 minuti,
A metà cottura coprire con un foglio di alluminio, fate la prova stecchino.

Togliere dallo stampo dopo qualche ora e conservare ben chiuso.
Consumare il giorno dopo.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

CROSTATA AI CEREALI ALL’OLIO

Adoro la crostata e c’era una ricetta che mi promettevo di fare qualche volta….
la crostata al”olio….
In genere non mi piace molto il sapore del burro specialmente sui dolci.
Quindi non faccio molte crostate o frollini….
Anche se a volte per spezzare un pò il sapore metto nelle ricette metà burro e metà strutto per me è il migliore ingredienti per dare la giusta consistenza ai biscotti….
Ma come tante cose non è che sia tanto dietetico…. e quindi spesso evito.
Poi l’altro giorno mi è saltata in mente la crostata all’olio…..
e per me la morte sua è la Marmellata di Albicocche….
A voi la Ricetta:
Ingredienti:
2 uova
200 gr di Farina 00
200 gr di Farina Multicereali Molino Pagani
100 gr di olio di semi
100 gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
scorza grattugiata di limone o aroma a piacere
Latte se serve
Marmellata di Albicocche Bio Lazzaris
Impastare tutti gli ingredienti (tranne la marmellata) creando un panetto morbido….
aiutarsi con il latte se serve….
Mettere l’impasto un pò in frigo.
A parte sciogliere un pò di marmellata con un goccio di latte, giusto per renderla più spalmabile…
A questo punto stendere due terzi dell’impasto, direttamente nella teglia, precedentemente imburrata e infarinata, versare sopra la marmellata.
Con l’impasto rimasto fare le classiche righe della crostata, non occorre essere precisissimi….
io a volte le dimentico proprio….
E Buona Colazione a tutti

TORTA CON CREMA E FRUTTA

Dato che ormai il mio frigo si sta riempiendo di nuovo di verdure di stagione….
ho dovuto far fuori un pò di cosette per fare spazio….
avendo ancora della frutta sciroppata  mi è venuta in mente la classica torta con crema e frutta.
Un ottimo modo per salutare le calde stagioni e per svuotare il frigo….
Ingredienti
Per la base:
75 gr di burro fuso
75 gr di zucchero
100 gr di uova
150 gr di farina 00
1/2 bustina di lievito per dolci
2 cucchiai di latte (se serve)
aroma rum
Procedimento:
Sbattere uova, latte, zucchero, (non devono montare come per il classico pds ma semplicemente amalgamare bene)
Aggiungere il burro fuso e freddo e l’aroma, poi la farina e il lievito setacciati.
Infornare a forno caldo a 175° per 15 minuti, ma naturalmente quando si tratta di forni io consiglio sempre di regolarsi ad occhio.
Questa dose è per una tortiera di 26/28 cm.
Basta stenderla bene nella teglia, io ho usato questa
Quando la torta è cotta, far raffreddare
 bagnare con Bagna al Rum
diluita con un pò d’acqua e zucchero (per la presenza di bambini)
La bagna occorre farne almeno 250 ml perchè è una base che si presta ad essere inzuppata per benino…
io ho fatto un pò di buchini prima di bagnarla così si inzuppa meglio
Adesso facciamo la crema
Ingredienti:
500 ml di latte
100 gr di tuorli
120 gr di zucchero
40 gr di amido di mais
1 pz di sale
buccia di limone o aroma a piacere
Sbattere bene uova e zucchero fino a farli diventare una crema molto gonfia e chiara, poi aggiungere l’amido, il sale, e alla fine diluire il tutto con il latte caldo aggiungendo la buccia del limone ( io la metto intera e poi la tolgo quando la crema sta per addensarsi)
Mettere sul fuoco e con molta pazienza girare e girare e girare……….
fino a quando come per magia ecco apparire la crema…..
Mettere la crema in una ciotola (meglio se vetro) e coprire con la pellicola a contatto.
Far raffreddare e versare la crema sulla base della torta già pronta e inzuppata….
A questo punto sfogo alla vostra fantasia……
io dovendo eliminare la frutta sciroppata ho fatto così….
Ho cercato di creare un disegno simmetrico con frutta e ciuffi di panna montata….
e qualche stellina e cuoricino di pasta di zucchero …
Che in casa mia non mancano mai…
Ma la torta è già buonissima solo con la crema…..

TORTA FREDDA YOGURT E ANANAS

Facilissima da fare e senza troppe chiacchiere ci mettiamo subito a lavoro

Ingredienti Base:
200gr biscotti ai cereali (tritati finemente)

100 gr burro fuso

Ingredienti per la crema:

375 ml di Yogurt Bianco leggermente zuccherato

250 ml di panna montata dolce
10 gr di gelatina (sciolta in un cucchiaio di acqua)
5 fette di ananas sciroppata a pezzetti
a piacere 12 bustina di vanillina.

Decorazione Ananas sciroppata e confetti colorati o quello che più vi piace.
Procedimento:
Mettere a bagno la gelatina.
Unire il burro e i biscotti Digestive e stenderlo come base per una tortiera di 20 cm circa e far riposare in frigo per 1 ora.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Per la crema mescolare lo Yogurt con la panna montata, la gelatina e la vanillina, facendo attenzione a non smontare la panna, alla fine aggiungere l’ananas a pezzetti.
Versare la crema sopra i biscotti e mettere in frigo per 3 ore o anche per la notte.

Decorare a piacere.

e queste sono le mini porzione con un pò di crema che mi era rimasta

Il procedimento è lo stesso solo che sono monoporzioni, che io adoro fare per le feste…..

TORTA BATTESIMO

0967TORTA BATTESIMO ANDREA
Per il 1° Maggio abbiamo celebrato il battesimo del mio cucciolo.
I festeggiamenti sono stati fatti in casa, ho preparato tutto io con l’aiuto di mamma e marito.
Il buffet era ricchissimo di tante focacce farcite, cornetti salati, danubio, patate duchesse, rustici di sfoglia, panini pizza, mandorle salate, e tante altre cose.
Inoltre ho preparato delle coppettine con macedonia e crema e dei biccherini con bavarese al marsala e panna cotta con decori di cioccolata fusa.
Questa è una foto della Torta battesimo
122
Infine la torta fatta con pds al limone e crema al limone il primo piano
mentre con pds al cioccolato e crema vaniglia il secondo.
Le decorazioni sono tutte in pdz

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Inoltre ho anche preparato i confetti decorati con biberon in miniatura, scarpette, farfalline, fiori e stelline.
Un lavorone, ma in compenso sono molto soddisfatta del risultato finale.
Qualche ospite è rimasto a bocca aperta.

Torta Trattore

p1000657

Questa torta è stata fatta un pò di tempo fa.

Torta Trattore

Era il compleanno di mio marito e da poco aveva acquistato un trattore per la nostra campagna.
E siccome era entusiasta dell’acquisto fatto mi è venuto in mente di riproporlo come torta.
L’impresa non è stata facilissima ero incinta e faceva caldo, ma sono riuscita lo stesso a fare del mio meglio.
Il periodo era Pasqua perciò ho aggiunto gli agnelli pasquali. (pasta di mandorle)
Le foto sono poche ma quando arrivano a tavola le torte c’è sempre fretta di assaggiarla.
La torta è un pds al limone con crema al limone.
Semplice per non sbagliare.
Ciao alla prossima

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

TORTA HELLO KITTY

heelo ky7Prima di inserire nuove ricette e torte volevo riportare solo qualche piccolo orgoglio personale.
Questa è una delle prime torte che ho iniziato a fare
Riporto pari pari il mio vecchio post
TORTA HELLO KITTY

La base è un pds con crema di albicocche sciroppate (di mia produzione)
La TORTA HELLO KITTY è un pds al cocco (la ricetta la trovi qui)
tutta ricoperta di ciuffetti di panna e la faccina è in pdz
non ho altre foto perchè non l’ho rifinita a casa mia ma direttamente a casa della festeggiata.
Sono molto contenta che è riuscIuta benissimo.
Grazie

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

1 2