CUCINARE INSIEME A TE

RICETTE VEGANE

MINESTRA DI FARRO RISO ORZO E PISELLI

MINESTRA DI FARRO RISO ORZO E PISELLI

MINESTRA DI FARRO RISO ORZO E PISELLI
Adoro le minestre calde, ma non ho mai tanto tempo per prepararle, oggi pranzo veloce, domani lo stesso, ma come ben sappiamo, la cucina richiede tempo e pazienza. Mi dedico alle minestre di solito nel fine settimana e cerco di spezzare i tempi, in questo caso ho preparato i piselli la sera prima e così il giorno dopo ho dovuto cuocere i cereali e scaldare il resto.

(altro…)

PETTOLE DI SEMOLA SENATORE CAPPELLI A LUNGA MATURAZIONE

PETTOLE DI SEMOLA SENATORE CAPPELLI A LUNGA MATURAZIONE

PETTOLE DI SEMOLA SENATORE CAPPELLI A LUNGA MATURAZIONE Un impasto antico, che si usa molto al sud in questo periodo, cambia paese, cambia nome, ma alla fine la ricetta è sempre la stessa. Quando sono arrivata in Puglia ho sentito parlare delle famose pettole, una pasta di pane fritta, e leggi e parla, alla fine è la stessa pasta fritta che facciamo in Sicilia. Le Spince siciliane infatti sono fatti della stessa pasta, solo che noi siciliani siamo forse un pochino più golosi e li usiamo mangiare dolci, con sopra tanto zucchero e cannella. (trovi qui la variante Sicula), le pettole invece vengono spesso farcite, o mangiate così, accompagnate da tantissime altre leccornie e salumi, acciughe e formaggi vari, in pratica un piatto rustico da gustare in compagnia. In Sicilia, come in molte zone della Puglia questo piatto viene preparato per la sera dell’8 dicembre, anche se in alcuni paesi viene anticipata al giorno di santa Cecilia, un momento unico, familiare. Io ancora ricordo di quando mio nonno, con le sue grandi mani, impastava forte forte, ricordo ancora splac splac splac, il rumore della pasta morbida che sbatteva con le mani, e mia madre pronta con la brocca dell’acqua tiepida, che al segnale della testa versava lentamente…… e al primo cenno si fermava, si perchè l’acqua bisogna aggiungerla piano piano, e solo mio nonno decideva quando fermarsi. Non esisteva bilancia, mai!!!!!! l’occhio e le mani bastavano, ed era vero, non sgarrava mai.

(altro…)

PASTA MATTA DI ARTUSI

PASTA MATTA DI ARTUSI

PASTA MATTA DI ARTUSI

Da poco ho comprato una raccolta di ricette del grande amante della cucina Italiana Pellegrino Artusi, e una delle ricette che ho subito adottato è proprio la pasta matta. (altro…)

PANE PIZZA SICILIANO (U CABBUCIO)

PANE PIZZA SICILIANO

PANE PIZZA SICILIANO (U CABBUCIO)

In sicilia in alcuni ristoranti dove servono anche le pizze, si usa portare al tavolo questo “PANE PIZZA SICILIANO”, ottimo da accompagnare con i salumi e i formaggi, ma anche molto saporito con solo un pochino di pomodoro e mozzarella, magari appena passato al forno a legna. (altro…)

PASTA ALLA NORMA RICETTA VELOCE

PASTA ALLA NORMA RICETTA VELOCE

PASTA ALLA NORMA RICETTA VELOCE

Per evitare equivoci o incomprensioni, non so se sia la vera pasta alla norma, ma a noi piace tantissimo, in Sicilia, come pure in tutto il mondo, le ricette antiche vengono un pò trasformate, da famiglia in famiglia, a volte anche da un posto all’altro, una ricetta semplice viene modificata anche solo per l’uso di un prodotto al posto di un altro. Per esempio so benissimo che nella classica pasta alla norma, si usa la ricotta salata, ma a me non piace tanto e uso il classico grana grattugiato. Insomma questa è la PASTA ALLA NORMA RICETTA VELOCE che faccio in casa mia, spero vi piaccia. (altro…)

MORE SCIROPPATE RICETTA FACILE

MORE SCIROPPATE RICETTA FACILE

MORE SCIROPPATE RICETTA FACILE e veloce, usando lo stesso procedimento delle ciliegie postata qualche tempo fa. (Qui trovi la mia ricetta)

Questo metodo per sciroppare la frutta è pratico e veloce, e il sapore dello sciroppo sarà divino, un vero toccasana per il nostro umore. Avremo della frutta sciroppata, tutto l’anno ottima per arricchire i nostri dolcetti. (altro…)

LATTE DI MANDORLE FATTO IN CASA

LATTE DI MANDORLE FATTO IN CASA

LATTE DI MANDORLE FATTO IN CASA

Più che una ricetta, la classificherei in un metodo di “estrazione” per avere tutto il sapore della frutta secca in una bevanda dissetante. La mandorla in particolare fa molto bene alla nostra salute, nel mio giardino ho parecchi alberi e ogni volta non so mai come usare le mandorle (a parte pasticcini e biscotti vari), le mandorle sono ottime già così, appena schiacciate, e ne mangio sempre una decina al giorno. Ottime tostate in forno, oppure pelate e fritte, spolverate di sale fino sono una vera chicca negli aperitivi.

(altro…)

PASTA E CECI ALLA PUGLIESE

PASTA E CECI ALLA PUGLIESE

PASTA E CECI ALLA PUGLIESE, non ha nulla di diverso dalla classica pasta e ceci che usava fare la nostra nonna, l’unica aggiunta “Pugliese” è il peperoncino e qualche pezzetto di pomodoro (anche se mia nonna lo metteva il pomodoro), diciamo che sono ricette conosciute in tutte le casa, e che per ovvie ragioni, di gusti o di reperibilità di prodotti, venivano spesso modificate di casa in casa, di quartiere in quartiere. La PASTA E CECI ALLA PUGLIESE è molto semplice da fare, specie se usiamo prodotti base di ottima qualità, come i ceci in scatola biologici l’azienda agricola Campo (agricoltura biologica dal 1978) (altro…)

CIAMBELLONE AL CACAO SENZA LATTOSIO E UOVA

CIAMBELLONE AL CACAO SENZA LATTOSIO E UOVA

CIAMBELLONE AL CACAO SENZA LATTOSIO E UOVA

Ogni tanto mi ritrovo con molto piacere nel blog della mia carissima amica Emanuela, a sbirciare ricette veloci e pratiche, il blog è IL MONDO DI NANU e troverete tantissime ricette carine. Emanuela è veramente brava e gentile, nel suo blog vi sentirete come a casa vostra.

Qualche giorno fa ho letto la ricetta della ciambella senza uova e burro, e mi sono illuminata, sono sempre alla ricerca di ricette dolci per la colazione, ma cerco sempre di alleggerirle per evitare i sensi di colpa 🙂

IL CIAMBELLONE AL CACAO SENZA LATTOSIO E UOVA è ottimo per gli intolleranti, per gli amici vegetariani e vegani, e per chi come me è sempre alla ricerca di cose nuove, insomma GRAZIE MANU (altro…)

NOCINO RICETTA VELOCE

NOCINO RICETTA VELOCE

NOCINO RICETTA VELOCE, da tempo volevo preparare il Nocino, e quest’anno ne ho preparate ben due versioni, una classica e una SPRINT, come in questo caso. Nella versione classica il nocino deve stare al sole a macerare per 40 giorni, ma chi ha più questo tempo? andrebbe a finire nel dimenticatoio, e come per tante altre cose, i 40 giorni potrebbero diventare 80, vero? Io le ho preparate entrambe proprio per capire le differenze, cosa che mi piace sempre fare. Adoro la cucina, ma se ci sono metodi che mi fanno accelerare le preparazioni, senza alterare gusti i risultati, ben vengano. Quindi non ci resta che provare. (altro…)

NOCINO RICETTA ORIGINALE ARTUSI

NOCINO RICETTA ORIGINALE ARTUSI

Adoro i liquori, specie se fatti bene, non amo però quelli troppo dolci, il nocino ha un sapore unico e inimitabile, e mi piace davvero tanto. Pochi ingredienti, ma una lunga attesa rende il tutto più magico e profumato. (altro…)

CILIEGIE SCIROPPATE AL SOLE

CILIEGIE SCIROPPATE AL SOLE

una delle tecniche più antiche per sciroppare e conservare la frutta, è proprio la cottura sotto zucchero al sole, a differenza del classico sciroppo bollente, lo zucchero cotto in questo modo si trasforma in alcool, conservando per tantissimo tempo la frutta, in questo caso le ciliegie. Sono molto buone anche le amarene. La tecnica è semplicissima, ma vi faccio vedere anche come poterle sciroppare anche in cottura. (altro…)

PANE FATTO IN CASA CON FARINA SENATORE CAPPELLI

PANE FATTO IN CASA CON FARINA SENATORE CAPPELLI

PANE FATTO IN CASA CON FARINA SENATORE CAPPELLI

Un pane dal sapore antico, infatti il grano duro Senatore Cappelli è una qualità molto antica che si usava coltivare nel sud, come qui in Puglia, una qualità molto noto e allo stesso pregiata, ricca di privilegi e di ottimo sapore, gli impasti con solo grano duro Senatore Cappelli, non risulteranno molto alveolati, ma il sapore ripagheranno gli occhi, anche io amo il pane con mille buchi e molto evidenti, e per evitare l’inconveniente della scarsa alveolatura, consiglio di mescolarla alla farina di grano tenero in pari percentuali. (altro…)

PALLINE DI PANE RIPIENE CON OLIVE

PALLINE DI PANE RIPIENE CON OLIVE

PALLINE DI PANE RIPIENE CON OLIVE

Quante volte impastiamo pizza, focacce e pane? io quasi un paio di volte a settimana, e spesso mi avanza dell’impasto, diciamo la verità (abbondiamo apposta), e non sempre si ha voglia della stessa cosa. io uso spesso preparare tanti piccoli antipasti, da congelare e tirare fuori quando arrivano amici all’improvviso, una passata< veloce nel forno caldo e gli aperitivi sono sempre pronti. (altro…)

CUORE DI BRODO FATTO IN CASA

CUORE DI BRODO FATTO IN CASA

Il CUORE DI BRODO FATTO IN CASA è un idea carina per stupire i nostri amici, li possiamo fare in qualsiasi modo e con tutte le varianti che più ci interessano,prepararli con gli scarti delle verdure per insaporire le minestre, ma anche un semplice sughetto. (altro…)

I MUFULETTI DI SAN MARTINO

I MUFULETTI DI SAN MARTINO

I MUFULETTI DI SAN MARTINONon c’è dubbio amo le ricette di una volta e le vecchie tradizioni culinarie, e nel mio blog ne troverete davvero tante, la Sicilia e a Puglia ormai sono nel mio cuore e amo tutto quelli che mi ricorda questi due paesi. Questo pane, nella mia città Trapani, viene preparato solo per la Festa di San Martino, una delle feste più profumate che ci sia. La mattina, ma anche la sera prima, in giro per le strade e anche dentro le nostre case, il profumo di anice ti riempie i polmoni e si mischia con l’aria che respiriamo.

Uno dei più bei ricordi è che la mattina si andava dai panettieri, per comprare I MUFULETTI DI SAN MARTINO ancora caldissimi, da mangiare a colazione con olio sale e pepe, una delle migliori colazioni fatte in vita mia.

Poi verso mezzogiorno si replicava la visita dai fornai per comprare i biscotti di san Martino (qui la ricetta) e gli altri panini, questa volta quelli a corona, per il pranzo bisogna anche dare un tocco di diverso. Tante corone e panini profumatissimi e tutti diversi tra loro, proprio per richiamare anche l’artigianalità che ci contraddistingue.

Adesso che vivo in Puglia però tutto questo non lo vivo più, ma cerco di mantenere viva la tradizione replicando alcune ricette in casa, per far vivere anche a mio figlio quello che io non potrò mai dimenticare. (altro…)

FRISE GIGANTI TUTTA LA PUGLIA IN UN PIATTO UNICO

FRISE GIGANTI TUTTA LA PUGLIA IN UN PIATTO UNICO
FRISE GIGANTI TUTTA LA PUGLIA IN UN PIATTO UNICO
Ogni tanto una cena vegetariana, anche se non lo sono mangio comunque tantissima
verdura, principalmente derivante dal mio orto.
Questo piatto è prettamente estivo, e mi piace riproporlo proprio durante le cene con gli amici.
E’ di una semplicità imbarazzante (almeno per me) ma a volte basta un pò di fantasia e tutto prende vita e colore.
Mi piace valorizzare i prodotti delle terre che amo e che mi stanno a cuore, oggi voglio pensare un pò alla Puglia dedicando questa meravigliosa Frisellona, la cena preferita da tutti i pugliesi che io conosca.
Ho sorpreso anche loro quando, una siciliana come me, ha presentato la sua personale versione.
Il pane di Altamura infatti oggi è DOP, tutelato da qualsiasi genere di contraffazione, non vi nego che a volte ci mettiamo in macchina, per andare  a prendere il pane proprio ad Altamura, è favoloso, e anche queste friselle lo sono.

(altro…)

PANINI FRITTI

PANINI FRITTI
PANINI FRITTI
PANINI FRITTI

 Ingredienti per i PANINI FRITTI

 

  • olio per fritture (io uso l’ilio di semi di arachide)
  • 1 kilo di farina per pizza
  • 600 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 5 gr di lievito di birra fresco
  • 15 gr di sale (io faccio ad occhio e poi assaggio la pasta)

Per la farcitura dei PANINI FRITTI
Formaggi svizzeri   SBRINZ E GRUYERE Mortadella, salame piccante e prosciutto cotto

Questa ricetta di base si presta anche alla cucina vegana e vegetariana, le farciture sono a libero piacimento

Preparazione:

Sciogliere il lievito nell’acqua.
Mettere la farina nella planetaria e aggiungere il liquido, solo alla fine salare.
Impastare a velocità minima per 15 minuti.
Deve venire un impasto morbido e asciutto.
Mettere a lievitare coperto con pellicola per 3 o 4 ore fino a raddoppiare il volume.
Tagliare dei pezzi di pasta di circa 80 gr, e formare delle palline.

Lasciar riposare ancora 1 ora e poi schiacciare un pò le palline e friggerle in olio caldo ma non bollente, in modo da far cuocere bene anche dentro.

Tagliare a metà il panino ancora caldo e mettere subito le fette di formaggio che con il calore si scioglieranno formando una cremina golosa, e poi aggiungere il salume che preferiamo….

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

SEMPLICEMENTE ZUCCHINA ALLA PIASTRA

ZUCCHINE ALLA PIASTRA
dopo un anno ho sistemato al meglio questa ricetta
tutti i dettagli e il procedimento lo trovi in questa ricetta

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

1 2