CUCINARE INSIEME A TE

PASTA

FUSILLI AL SUGO DI CERNIA

Per questo piatto niente di più semplice…..
1 cernia piccola
400 gr di pelati (home made)
1 spicchio di aglio
olio evo
sale
vino bianco 12 bicchiere di vino bianco (QUAQUARINI)
Pepe rosa (ottimo con il pesce)

Pulite o fatevi pulire dal vostro maritino…. una cernia piccola (io l’ho acquista surgelata).
Sfilettate il pesce, tagliatelo a tocchetti e passatelo in padella con un pò d’olio e uno spicchio d’aglio (intero se non piace oppure tritato come faccio io) sfumare con il vino, aggiungere i pomodori pelati salate e fate cuocere altri 10 minuti…
Il piatto è servito, condite la pasta con questo sughetto e anche oggi un piatto nuovo e velocissimo…
a parte pulire il pesce…

Naturalmente accompagnato con il vino PINOT GRIGIO Quaquarini

GNOCCHI DI ZUCCA AL BURRO E SALVIA

Ingredienti per due persone:
350 gr di polpa di zucca
150 gr di Farina di semola rimacinata
1 uovo intero
sale, pepe e noce moscata
burro
salvia fresca
Pulire la zucca, tagliarla a tocchetti e farla bollire.
Appena cotta scolarla bene e schiacciarla con lo schiacciapatate.
Io solitamente questo lo faccio il giorno prima e metto il purè di zucca in frigo a rassodare un po’.
Preparo l’impasto con il purè di zucca, la farina, l’uovo, il sale, il pepe e la noce moscata.
L’impasto non è come quello degli gnocchi di patate, ma bensì molto denso, da buttare in acqua aiutandosi con il cucchiaino.
Io appena l’acqua bolle ne butto giù un paio, poi li assaggio e controllo se vanno bene di sale e di consistenza, così posso aggiungere altra farina se gli gnocchi sono troppo morbidi.
Quando tutti gli gnocchi sono pronti li mantechiamo con burro e salvia.
A piacere anche un po’ di formaggio grana…

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

TAGLIATELLE INTEGRALI AI FUNGHI PORCINI

Per questa ricetta, non occorre tanto tempo, ma solo degli ingredienti di qualità.
Ingredienti per la pasta:
200 gr di Farina di Semola
100 gr di Farina integrale 
3 o 4 uova (dipende dalla grandezza
 
Fare la classica fontana con la farina e mettere al centro le uova, sbatterle un po’ con la forchetta e iniziare a prendere la farina, dopo incominciare ad impastare con le mani.
Far riposare l’impasto per mezz’ora.
Dopo stenderla con il mattarello (o con la nonna papera) non troppo sottile e tagliare le strisce per fare le tagliatelle.
 
 
 
 
 
 
Ingredienti per il condimento:
40 gr di Funghi secchi porcini
2 spicchi di aglio
prezzemolo a volontà
12 bicchiere di vino
12 bicchiere di panna
olio evo
sale
 
Mettere a bagno i funghi per un’ora.
Soffriggere l’aglio, e passare i funghi, strizzati un pò.
Sfumare con il vino bianco e far cuocere per 20 minuti.
Se necessari aggiungere un pò d’acqua dei funghi (facendo attenzione a non versarla tutta ma prenderla con il colino perchè potrebbe esserci della terra)
Spegnere e aggiungere la panna e il prezzemolo.
 
 
Versare il sugo sopra le tagliatelle e buon appetito…..

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

 

PESTO TRAPANESE

ricette (52)
Oggi ho raccolto un po’ di pomodorini dal mio orticello e avendo sempre del basilico a disposizione, ho fatto il pesto trapanese.
Per la ricetta:
pomodorini preferibilmente senza pelle (io li trito con tutta la buccia)
qualche foglia di basilico
mandorle tostate leggermente
aglio
sale poco
olio evo
formaggio grattugiato (c’è chi usa il pecorino ma a noi non piace e uso il grana)
Tritare o pestare (sarebbe meglio) tutto e il piatto è pronto, naturalmente assaggiare (senza passarlo sul pane peròòòòòòò) e regolate i sapori, si deve sentire bene l’aglio ma anche tutti gli altri ingredienti.
Io non riesco ad usare la bilancia quando preparo il pesto anche per quello genovese, vado sempre ad occhio e assaggio, basta fare un po’ di pratica per capire le proporzioni.
Le dosi per queste ricette secondo me non sono indicate, perchè il sapore è dato sopratutto dalla qualità degli ingredienti, quindi un basilico poco profumato non si sentirebbe se usassimo il peso.
Questo però è un mio parere e quindi io lo faccio così e voi la scelta.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

FUSILLI CON GAMBERETTI E ZUCCHINA

Ingredienti:
Come al solito non ho dosi precise ma per i primi specialmente vado ad occhio.
Cmq per 3 persone occorre circa
200gr gamberetti sgusciati
(io compro quelli con il guscio e le teste e poi con le teste faccio il brodino dove cucinerò la pasta o allungo il sugo a metà cottura così da un sapore più deciso)
2 zucchine piccole tagliate a rondelle
una manciata di pomodorini freschi
aglio
olio evo
una macinata di pepe bianco
vino bianco (ma anche dopo da bere a tavola)
In padella far scaldare un po’ l’olio con l’aglio, aggiungere prima i gamberetti, sfumare con il vino e pio mettere zucchina e pomodorini, cucinare per 10 minuti, se è asciutto aggiungere un po’ di brodo di teste, oppure acqua di cottura della pasta, salare pepare e aggiungere i fusilli facendo saltare tutto in padella.
Il pranzo è servito, semplice, veloce e soprattutto BUONO.

 

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

PESTO GENOVESE CON DADI DI MELANZANE CROCCANTI

ricette (42)5

Dato che a casa mia il basilico non manca mai in estate, spesso facciamo la pasta con il pesto genovese che TRAPANESE (ogni tanto devo pur fare gli onori di casa).

Per cambiare ogni tanto uso aggiungere o la melanzana fritta e fettine oppure come in questo caso la melanzana passata in padella, per evitare naturalmente il fritto……
altrimenti ci ingrassiamo sempre di più…… mannaggia
Per il pesto genovese:
Basilico abbondante usate le foglie più tenere, olio evo, sale, pinoli, aglio fresco e possibilmente quello nuovo, parmigiano o grana grattugiato.
La ricetta richiede il mortaio, ma la praticità ti urla usa il tritatutto e vince sempre la praticità…..105
Anche se devo dire che il pesto si annerisce molto usando le lame ma bisogna pur cedere alle tentazioni ogni tanto.
 Per le melanzane invece ho tagliato a dadini e passate in padella con un goccio di olio e poco sale. Fatte rosolare per bene e poi quando la pasta è cotta ho mischiato tutto con un’altra bella manciata di formaggio.
 Anche questo facile, veloce e soprattutto BUONO

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

ZUCCHINA LEGGERINA

Premetto leggerina è uno scherzo, se stai pensando di replicare questa ricetta, digiuna per 3 giorni prima di prepararla.

Dopo dichè prepara:
4 zucchine medie da fare a fette non sottili e fritte in pastella (acqua, farina, sale, un uovo e un po’ di formaggio)
La pastella deve essere densa e non deve scivolare dalla verdura.
Ragù lento (la vostra ricetta preferita) tanto deve andare in forno e si finirà di asciugare
Io il ragù lo faccio così: soffriggere cipolla carote e sedano, aggiungere la carne e rosolare, salare e sfumare con vino bianco e poi mettere la salsa e far cuocere a piacimento, se devo fare la lasagna o cose che ripassano in forno non lo faccio asciugare troppo altrimenti lo faccio cuocere almeno tre o quattro ore a fuoco basso.
3 mozzarelle
formaggio grattugiato
prosciutto affumicato

Si deve fare tipo come per la lasagna, uno strato di zucchine fritte, un po’ di ragù, mozzarella, prosciutto e formaggio e così via fino a finire gli ingredienti.

Poi abbondante formaggio sopra e in forno per 20 minuti a 180° (regolatevi bene voi però).
E questo è il piatto
La lasagna di zucchine con il mio amico di giochi FEGATINO
Chi vuol sapere perchè lo chiamo così alzi la mano
Il mio amico FEGATINO prende il nome dal fatto che nel mio blog lo uso nei piatti leggeri come questi, insomma in quei piatti in cui il fegato è il protagonista, e intendo il nostro fegato………
Anche a 34 anni bisogna giocare ancora un po’…………Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

1 3 4 5