CASTAGNOLE CROCCANTI CHE SI SCIOLGONO IN BOCCA

Nella mia agenda “ricette da provare” avevo da tempo trascritto una ricetta di castagnole, non ricordo minimamente dove l’abbia presa, sicuramente trovata in qualche giornale di cucina, dove in genere prendo ciò che mi serve e il resto va nella differenziata.

Non ho mai fatto, nè tantomeno assaggiato questo dolce, so che le CASTAGNOLE CROCCANTI CHE SI SCIOLGONO IN BOCCA, debbono essere proprio così, e il risultato è stato davvero sorprendente.

CASTAGNOLE CROCCANTI CHE SI SCIOLGONO IN BOCCA

CASTAGNOLE CROCCANTI CHE SI SCIOLGONO IN BOCCA

Come tutti i dolci fritti, le castagnole sono dolci da mangiare quasi al momento, ovviamente dopo un pò di tempo perderanno la loro tipica consistenza croccante, ma in seguito vi posso suggerire qualche alternativa per mantenerli anche un paio di giorni dopo.

Ingredienti per circa 50 CASTAGNOLE piccole

  • 50 gr di zucchero
  • 100 gr di uova
  • 300-350 gr di farina di farro (o farina per dolci)
  • 40-60 gr di latte
  • 20 gr di liquore a vostra scelta (io ho usato un liquore all’arancia)
  • scorza di limone e arancia
  • mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia (qui trovi la mia versione)
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 20 gr di olio di semi
  • 50 gr di burro morbido
  • pz di sale
  • olio per friggere (io uso l’olio d’arachide)

Montare ben bene le uova con lo zucchero, man mano sempre montando aggiungere gli aromi, e alternando i liquidi alla farina.

Le dosi della farina e del latte non sono precise, variano per regolare la giusta consistenza. L’impasto dovrà avere la consistenza un pò più dura di quella della pasta choux (l’impasto base dei bignè). In caso di dubbio, potete provare a cuocerne un paio, se l’impasto sarà troppo morbido, non gonfieranno. Se l’impasto invece sarà piuttosto duro, ve ne accorgerete subito, perchè non sarà facile prenderlo con il cucchiaio.

Quando l’impasto sarà pronto, prepariamo una padella larga e mettiamo a scaldare l’olio. Cuocere le CASTAGNOLE CROCCANTI CHE SI SCIOLGONO IN BOCCA un pò alla volta, potete scegliere di tuffarli nell’olio caldo aiutandovi con un paio di cucchiaini, oppure, come ho fatto io, versate il composto in una sacca da pasticceria (meglio se usa e getta) e aiutandovi con una forbice, intinta nell’olio caldo, tagliate dei tocchetti della misura che più vi piace. Cuocete le CASTAGNOLE, poche alla volta, mescolandole spesso, così cuoceranno bene e gonfieranno in modo omogeneo, creando la tipica pallina.

Ho volutamente fatto delle palline piuttosto piccoline, e semplicemente passate nello zucchero semolato. Sono ottime appena fritte e raffreddate, saranno croccanti fuori e si scioglieranno in bocca al primo morso.

Per mantenere le CASTAGNOLE CROCCANTI CHE SI SCIOLGONO IN BOCCA qualche giorno in più, potete bagnarle nel rum, alkermes, o altro liquore a piacere, oppure potrete fare delle palline un pò più grosse e riempirle di crema o nutella o una crema nocciolata come faccio io (qui trovi la mia ricetta)

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*