LATTE DI MANDORLE FATTO IN CASA

LATTE DI MANDORLE FATTO IN CASA

Più che una ricetta, la classificherei in un metodo di “estrazione” per avere tutto il sapore della frutta secca in una bevanda dissetante. La mandorla in particolare fa molto bene alla nostra salute, nel mio giardino ho parecchi alberi e ogni volta non so mai come usare le mandorle (a parte pasticcini e biscotti vari), le mandorle sono ottime già così, appena schiacciate, e ne mangio sempre una decina al giorno. Ottime tostate in forno, oppure pelate e fritte, spolverate di sale fino sono una vera chicca negli aperitivi.

LATTE DI MANDORLE FATTO IN CASA

Per il latte di mandorle fatto in casa ci serviranno solamente acqua, mandorle e un pochino di zucchero a vostro piacimento, naturalmente possiamo usare anche le nocciole, le noci, o i pistacchi, o anche un mix di vostro gradimento, possiamo arricchire il “latte” con uva passa, prugne secche, o altra frutta essiccata, naturalmente regolatevi in base al gusto per l’aggiunta di altro zucchero.

INGREDIENTI:

  • Un litro di acqua
  • 250 gr di mandorle pelate
  • zucchero qb

Per prima cosa peliamo le mandorle, semplicemente tenendole a bagno in acqua bollente per circa 30 minuti, a questo punto scolatene una piccola parte, togliete la buccia, che andrà via schiacciando leggermente, e tenetele da parte mentre terminerete quest’operazione.

Adesso versiamo l’acqua e le mandorle in un frullatore, e frulliamo ben bene.

Occorreranno altri due semplici passaggi per ottenere un latte di mandorle fatto in casa davvero limpido e gustoso.

Prepariamo un panno pulito e privo di ammorbidenti, io per sicurezza lo metto a bagno in acqua calda, qualche ora prima di usarlo, poi lo strizzo bene, lo sciacquo e lo utilizzo.

Se volete ricevere gratuitamente le mie ricette e restare sempre aggiornati cliccate QUI e inserite la vostra email

Vi invito inoltre a diventare fan di cucinare insieme a te, clicca MI PIACE e se ti va di chiacchierare entra nel gruppo Cuochi per caso

Prendiamo una bottiglia di vetro, mettiamo nella bocca un imbuto e rivestiamo l’imbuto con il panno pulito e strizzato, versiamo un pochino alla volta il latte di mandorle appena preparato, in questo modo tutta la polpa resterà fuori, e la potrete utilizzare per un’altra preparazione, come biscotti o crostate, anche per un semplice pan di spagna arricchito.

Finito questo passaggio, strizzate bene il panno, con la polpa delle mandorle, così uscirà ancora altro liquido, mettiamo la polpa in un sacchetto per freezer, e congeliamo fino a quando ci servirà.

A questo punto basterà zuccherare il Latte di mandorle fatto in casa, riporlo in frigorifero e usarlo al massimo in un paio di giorni (tende ad inacidire abbastanza velocemente)

Il lo uso anche con un goccio di sciroppo di menta, ed è favoloso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*