TORTA ARLUNO DI IGINIO MASSARI (GLUTENFREE)

TORTA ARLUNO DI IGINIO MASSARI (GLUTENFREE)

Un dolce semplice ma che ci stupirà, vi consiglio di provare a farlo, ci impiegheremo giusto venti minuti, e il risultato…… nessuno…. finirà in 5 minuti tanto è buona. La consistenza è friabile, si scioglie in bocca e la marmellata d’arance con i canditi fatti in casa, ci stanno veramente bene, poi la versione senza glutine è ottima per accontentare tutti, un dolce che si mangia in qualsiasi momento della giornata, dalla colazione al dopo pasto. Fatta e rifatta e penso di rifarla ancora e ancora. La ricetta poi è di un grande maestro Iginio Massari, e quindi una garanzia di riuscita, basterà solamente seguire le fasi di preparazione.

TORTA ARLUNO DI IGINIO MASSARI (GLUTENFREE)

Già dal nome è da provare ad occhi chiuso, un impasto semplicissimo ma dal sapore unico, un mix di farine che rendono la TORTA ARLUNO DI IGINIO MASSARI (GLUTENFREE) un dolce che si scioglie in bocca al primo morso, ottima anche l’abbinamento con la marmellata d’arance, che pulisce il palato e lo preparare per il secondo, terzo, quarto…. morso, non ci si stanca di mangiarla.

Ingredienti per una tortiera da 24 cm (io ho usato la classica tortiera per crostata)

  • Burro 250 gr
  • Zucchero a velo 250 gr
  • farina di mandorle 65 gr (Dream fruit)
  • tuorli 50 gr
  • uova intere 125 gr
  • liquore strega 30 gr
  • una bacca di vaniglia
  • fecola di patate 65 gr
  • farina di mais fioretto 60 gr
  • farina di riso 60 gr (ho anche provato la versione con farina d’orzo integrale, il risultato non cambia)
  • lievito per dolci 2,5 gr (la punta di un cucchiaino)
  • Marmellata di arance qb, io ne ho usato un vasetto ca circa 250 gr
  • buccia di arancia candita e mandorle per decorare
  • gelatina per lucidare il bordo (facoltativo)

FotorCreated

TORTA ARLUNO DI IGINIO MASSARI (GLUTENFREE)

Il dolce e la sua composizione sono di una facilità estrema, a prova di principiante. In una ciotola, o nella planetaria mettiamo il burro ammorbidito, (se te ne sei dimenticata e non hai il microonde come me, niente panico, basta grattugiarlo e diventerà morbidissimo in pochi secondi), lo zucchero a velo e la vaniglia e montare a crema, nel caso della planetaria usare il gancio k o foglia. Quando il composto sarà come in foto e quindi una bella massa cremosa e gonfia, aggiungiamo la farina di mandorle, e le uova (intere e tuorli) poco alla volta, facciamo incorporare e poi aggiungiamo il liquore e facciamo incorporare. Terminiamo di preparare la nostra TORTA ARLUNO DI IGINIO MASSARI (GLUTENFREE) versando a pioggia le restanti farine e il lievito setacciati per due volte per rendere il composto fine e vellutato ad ogni assaggio.

23455555

Imburriamo uno stampo per crostate da 24 cm, e riempiamo per 2\3, livelliamo con una spatola senza rovinare il composto, inforniamo a 180° forno statico fino a cottura (circa trenta minuti). Sformare la torta solo quando è fredda, facendo attenzione perchè è molto friabile. Adesso scaldiamo un pochino la marmellata e la spalmiamoci sopra un abbondante strato, lucidiamo con la gelatina e decoriamo a piacere.

25755555

Per conservare la TORTA ARLUNO DI IGINIO MASSARI (GLUTENFREE) al meglio ho usato VASSOIO GOLDEN AGE PET-PP ORO COPRENTE da 28 cm Di POLOPLAST Dotato di un comodo coperchio per facilitare la conservazione e il trasporto

2583333

2 Comments on TORTA ARLUNO DI IGINIO MASSARI (GLUTENFREE)

  1. Franca
    9 giugno 2015 at 10:54 (2 anni ago)

    Volevo segnalare che nell’elenco degli ingredienti è citata la farina di orzo integrale, ma il celiaco non può mangiare nemmeno l’orzo.
    Grazie

  2. cucinareinsiemeate
    9 giugno 2015 at 14:52 (2 anni ago)

    Ciao Franca si in effetti ho anche citato la farina d’orzo integrale, ma se rileggi con calma e attenzione c’è scritto: (ho anche provato la versione con farina d’orzo integrale, il risultato non cambia) non è inteso insieme alla farina di riso, ma per chi non è celiaco può sostituire la farina di riso con quella d’orzo. Ho infatti scritto “anche la versione con farina d’orzo” non ho detto che va messa insieme a tutti gli altri ingredienti. Spero essermi spiegata meglio e averti chiarito il dubbio. Se hai altre domande non esitare a chiedere. Buona giornata

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*